Scontri dopo Frosinone-Bari: 'Daspo' per 52 sostenitori biancorossi

La polizia ha bloccato il gruppo di tifosi al termine della gara: avrebbero lanciato oggetti dai finestrini di un bus e cercato di fuggire aprendo un varco nella recinzione dell'autostrada A1 Roma-Napoli

​La polizia ha applicato il Daspo (divieto di assistere alle manifestazioni sportive) a 52 tifosi del Bari, in seguito agli incidenti scoppiati dopo la gara di ieri a Frosinone, terminata col punteggio di 1-1. Al termine della gara, alcuni supporters, hanno lanciato oggetti mentre si trovavano a bordo dei bus, durante il deflusso dei circa 1000 tifosi giunti allo stadio 'Matusa'.

Gli agenti hanno così bloccato l'ultimo mezzo della colonna, dopo aver varcato l'ingresso dell'Autostrada Roma-Napoli. Alla vista della polizia, i tifosi sono fuggiti, cercando di rompere le reti di protezione dell'arteria stradale. Non senza difficoltà sono stati bloccati e condotti in Questura. Per i 52, a vario titolo, sono scattate le accuse di interruzione di pubblico servizio, danneggiamento aggravato della recinzione autostradale, lesioni a pubblico ufficiale e lancio pericoloso di oggetti.

Potrebbe interessarti

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • Bocca in fiamme per il peperoncino? I rimedi per togliere il bruciore

  • Lattosio e intolleranza: come riconoscere i sintomi

  • Dolce al palato e ricco di proprietà: i benefici del fico

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • "Le urla, poi quel bimbo adagiato sugli scogli: in quel momento abbiamo pensato solo a ciò che potevamo fare"

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Scomparso da due giorni a Modugno: 52enne ritrovato senza vita

  • Tentato omicidio Gesuito in zona Cecilia, arrestato il boss Andrea Montani: "Agì per vendicare morte del figlio"

  • Weekend del 24 e 25 agosto: tutti gli eventi a Bari e provincia

Torna su
BariToday è in caricamento