Spaccano i finestrini e svaligiano le auto parcheggiate davanti alle scuole: arrestata coppia di baresi

In manette un 44enne e una 31enne, entrambi pregiudicati, ritenuti responsabili di diversi furti avvenuti a Molfetta. Approfittavano della distrazione dei genitori degli studenti per agire con rapidità

Una coppia di pregiudicati baresi, lui di 44 anni e lei di 33, è stata arrestata dai Carabinieri poiché ritenuta responsabile di numerosi furti in automobili parcheggiate nelle vicinanze delle scuole di Molfetta. I due avrebbero agito durante l'orario di uscita degli studenti, approfittando della fretta e della distrazione di tanti genitori che lasciavano incustoditi borse e buste della spesa all'interno delle vetture. Con rapidità, i ladri rompevano il finestrino portando via quanto vi era all'interno, anche prodotti alimentari. Il tutto avveniva, secondo i militari, sotto lo sguardo attonito dei passanti. L'ultimo episodio, ieri, in via del Ciuccio, quando una pattuglia dei Carabinieri, era stata allertata da un passante: i malviventi avevano preso di mira una Opel Insignia: poco più in là, i due sono stati bloccati dai militari. Con sé avevano la borsetta rubata poco prima. I militari hanno avviato ulteriori indagini per stabilire se alcuni furti avvenuti con lo stessa modalità a Giovinazzo, siano attribuibili ai due ladri, finiti, al momento, ai domiciliari, in attesa del processo per direttissima. 

Potrebbe interessarti

  • Abitano tra le vostre lenzuola, lo sapevate? Sono gli acari della polvere

  • Puntura di medusa: cosa fare e...cosa non fare

  • Come pulire il vetro del forno: i consigli per eliminare lo sporco ostinato

  • Piscine all'aperto a Bari e dintorni: quali e dove sono

I più letti della settimana

  • Moto prende fuoco dopo l'impatto con un'auto: giovane centauro muore sulla Statale 16

  • Bari vecchia set fotografico d'alta moda: le modelle di Versace tra le 'signore delle orecchiette'

  • Schianto in Tangenziale, almeno un ferito: auto si ribalta, coinvolto pulmino. Traffico in tilt e rallentamenti

  • "Mio figlio pestato in spiaggia", l'appello di un papà sui social: "Chi sa qualcosa ci aiuti"

  • Incendio distrugge l'ex ristorante l'Ancora a Palese, Decaro: "Non fate paura. Avanti con il bando"

  • Ragazzo picchiato a Palese, Decaro chiama il padre: "Aggredito perché bitontino"

Torna su
BariToday è in caricamento