Fse nel mirino dei ladri di rame, 25 furti da inizio anno: "Linea Mungivacca-Putignano tra le più colpite"

L'ultimo episodio stanotte tra Castellana e Conversano: i ladri messi in fuga dalla vigilanza. Da gennaio numerosi i casi registrati nel Barese

Venticinque episodi dall'inizio dell'anno, sedici dei quali solo sulla linea Mungivacca-Putignano. E' il bilancio dei furti di rame subiti finora da Ferrovie Sud Est.

L'ultimo episodio

Il caso più recente risale alla notte scorsa. I ladri sono entrati in azione tra Castellana e Conversano, tranciando i cavi della linea elettrica di alimentazione dei treni. L’arrivo della vigilanza ha messo in fuga i malviventi, ma il danno era ormai fatto. Inevitabili i disagi per i pendolari, nonostante i bus sostitutivi messi a disposizione dall'azienda per garantire i collegamenti. I tecnici sono stati impegnati da questa mattina per ripristinare la piena funzionalità della tratta.

Le tratte più colpite

Secondo i dati forniti da Fse, le tratte finora più colpite dai 'predoni di rame' sono state Mungivacca-Valenzano, Turi-Putignano e Statte – Taranto. Saccheggiate anche le tratte nei territori di Adelfia, Casamassima, Carbonara e Valenzano.

Un fenomeno inarrestabile

Quello dei furti di rame sui binari è un fenomeno che non riguarda solo Fse. Frequenti i casi anche in danno di altre società di trasporto ferroviario, con conseguenti disagi per i viaggiatori. La polizia ferroviaria è da tempo impegnata per contrastare il fenomeno, come dimostrano i numeri dei sequestri di cavi di rame di provenienza furtiva operati nel 2016 dalla Polfer.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti