Anziano derubato mentre prega sulla tomba della moglie, Melini: "Problema sicurezza al cimitero, servono nuove telecamere"

La consigliera candidata sindaco alle Comunali 2019 interviene dopo l'episodio denunciao sulla bacheca Fb del sindaco Decaro: "Ennesimo grave episodio, ma l'amministrazione tace e ignora"

"La nipote denuncia sulla pagina facebook del sindaco l’ennesimo grave episodio di furto, che ha visto coinvolto il nonno, scippato mentre pregava sulla tomba della moglie, e questa Amministrazione tace e la ignora. Ho denunciato tante volte in questi anni, durante i question time, la necessità di mettere in sicurezza le necropoli, soprattutto quella centrale, ma confermo purtroppo che i luoghi di culto non sono una priorità per l’amministrazione Decaro".

Così la consigliera Irma Melini, candidata sindaco alle elezioni comunali del 2019, interviene sul caso di un furto avvenuto nel cimitero, denunciato sulla bacheca Fb del sindaco Decaro.

"Stamane - annuncia Melini - dopo aver verificato con il direttore del cimitero la sicurezza degli ingressi, ho scritto al sindaco Decaro, al direttore stesso, al comandante di Polizia Locale, e al direttore della Ripartizione Infrastrutture, viabilità e opere pubbliche, chiedendo di installare con urgenza nuove telecamere di videosorveglianza in corrispondenza di tutti i varchi di accesso nonché di ripristinare il funzionamento di quelle già esistenti, lasciate in stato di abbandono da anni e mai utilizzate. Ho chiesto, inoltre, che vengano acquisite le immagini dell’unico varco oggi controllato nel cimitero, nel tentativo di individuare chi ha scippato il signore anziano lo scorso 16 gennaio, per evitare che resti impunito. Trasmetterò io stessa all’Amministrazione la denuncia fatta dall’anziano barese, visto che ancora oggi nessuno ha assunto un’iniziativa in merito. Rispetto a questo episodio è poi assurdo constatare come, nei confronti di una persona emotivamente sconvolta, che non riesce più neanche ad andare sulla tomba della moglie per il trauma subito, questa Amministrazione non abbia ritenuto necessario preoccuparsi dell’accaduto mostrando la propria solidarietà, visto che il tutto accadeva sotto la responsabilità di noi amministratori. Persino il direttore del cimitero, Nicola Milella, ha chiesto ieri un incontro al direttore generale in merito alla sicurezza della necropoli. Spero che la sua richiesta, insieme alla mia, non cadano nel vuoto ma vengano prese in seria considerazione e con urgenza". "All’anziano scippato - conclude Melini -  vanno le mie scuse, se pur tardive, in qualità di rappresentante di un Comune troppo indifferente rispetto a quel luogo che dovrebbe essere di pace".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Sindaco? Vigili urbani? Ma di cosa parla questa signora? A Bari il sindaco ed i vigili hanno altro da fare ed i cittadini non sono tenuti a saperlo. Sono affaracci loro,noi dobbiamo solo pagarli.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Inseguimento per le strade di Matera, arrestati tre ladri baresi in trasferta: la refurtiva era nell'auto

  • Cinema

    Il nuovo film di Checco Zalone uscirà a Natale 2019: "Si chiamerà Tolo Tolo"

  • Politica

    Il M5S avverte sull'autonomia rafforzata: "Non creare cittadini di Serie A e Serie B"

  • Concerti

    VIDEO | Emma Marrone fa cantare il Palaflorio: sold out per la tappa barese del nuovo tour

I più letti della settimana

  • Litigio tra due minorenni per una ragazza: 17enne accoltellato

  • Netturbino ucciso davanti alla sede Amiu, 4 arresti per l'omicidio Amedeo: "L'ex amante commissionò il delitto"

  • Aereo colpito da un fulmine, paura tra i passeggeri in arrivo a Bari

  • Lotte e alleanze per il potere, le 'comparanze' per espandersi oltre la città: i clan baresi fotografati dalla Dia

  • Omicidio Michele Amedeo davanti alla sede Amiu: i nomi dei quattro arrestati

  • Mafia e scommesse online, in 21 a processo. Tommy Parisi viola domiciliari e torna in carcere

Torna su
BariToday è in caricamento