Maxi furto in un'azienda leccese, refurtiva ritrovata in una masseria: indagato un barese

Il colpo era avvenuto a fine luglio nei magazzini della 'Tutto piscine' a Cavallino. Parte della merce sottratta era nascosta nell'abitazione, costruita tra le campagne di Giovinazzo

Parte della refurtiva recuperata (Fonte: Lecceprima)

Pompe a immersione e idrauliche, attrezzatura per lavoro, trapani, robottini: sono solo alcuni degli oggetti sottratti a fine luglio durante il furto ai danni dell'azienda leccese 'Tutto piscine' e ritrovati - in parte - dai Carabinieri in una masseria nelle campagne di Giovinazzo. Per ricostruire il percorso compiuto dalla refurtiva i militari hanno sfruttato i gps installati nei due veicoli usati per trasportare la merce rubata nel magazzino di Cavallino, in provincia di Lecce.

In primis sono stati così ritrovati i due mezzi, una Ford Transit e una Fiat Iveco, del valore di 30mila euro. A quel punto le ricerche si sono trasferite nel Barese: un controllo sui tabulati del gps ha permesso di scoprire che i mezzi avevano fatto sosta per lungo tempo nelle campagne di Giovinazzo, dove poi i Carabinieri hanno trovato la masseria in cui era nascosta parte della refurtiva. Un 65enne, residente nella provincia di Bari e con precedenti, è stato iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di furto aggravato in concorso (al momento con ignoti). Le indagini intanto proseguono: il valore degli oggetti recuperati è di 4mila euro, molto poco se si pensa che in totale il colpo ha fruttato ai ladri ben 40mila euro di merce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maggiori dettagli nell'articolo di Lecceprima 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Vento forte e rischio temporali, maltempo in arrivo anche sul Barese

Torna su
BariToday è in caricamento