Furto notturno nella scuola 'Ungaretti': svaligiano distributori automatici, presi due giovani

L'intervento della polizia nell'istituto del quartiere San Paolo: fermati un 17enne e un 18enne. Avevano forzato la gettoniera delle macchinette, impossessandosi del denaro

La scuola 'Ungaretti'

Erano entrati in azione intorno alle mezzanotte, armati di un piede di porco per forzare ingressi e macchinette. Ma una segnalazione ha fatto scattare l'intervento della polizia, e così i due giovanissimi ladri - un 17enne e un 18enne baresi - sono stati arrestati con l'accusa di furto aggravato in concorso.

Nel mirino dei due giovani, i distributori di snack e bevande all'interno della scuola 'Ungaretti' al quartiere San Paolo.

Gli agenti delle Volanti, giunti sul posto, sono riusciti a bloccare i due ragazzi, scoprendo che gli stessi si erano introdotti pochi prima nell'istituto forzando una porta-finestra al primo piano. Quindi, avevano raggiunto le macchinette al piano terra e, dopo aver scassinato la gettoniera, si erano impossessati del cassetto contenente le monete.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo gli accertamenti di rito, il minorenne è stato sottoposto alla misura della permanenza in casa, mentre il 18enne è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • Tragedia a Bari: scende per ritirare la frutta, cade a terra e muore. "La versione dell'infarto non convince i figli"

  • Mascherine stampate in 3D con filtro intercambiabile, il progetto parla barese: "Stiamo partendo con la produzione"

Torna su
BariToday è in caricamento