Ruba soldi e cibo in un ristorante, incastrato dalle telecamere: 36enne finisce in manette

Il furto al ristorante Stella Maris di Santeramo lo scorso 9 gennaio. I carabinieri hanno arrestato un 36enne del luogo, disoccupato, con precedenti per reati contro il patrimonio

Aveva fatto "spese" in un ristorante, portando via prodotti alimentari, ma anche denaro, per un valore complessivo di 1000 euro. Non si era accorto però delle telecamere di videosorveglianza che lo stavano registrando, e che hanno permesso ai carabinieri di identificarlo e arrestarlo. Così è finito in manette un 36enne di Santeramo, ritenuto il responsabile del furto avvenuto lo scorso 9 gennaio nel ristorante Stella Maris, sempre a Santeramo.

INCASTRATO DALLE TELECAMERE: GUARDA IL VIDEO

In piena notte il 36enne, disoccupato e con precedenti per reati con il patrimonio, aveva infranto la vetrata di ingresso e si era introdotto nel locale, portando via il denaro e gli alimenti.

Le immagini registrate dalle telecamere, insieme ad alcuni indizi trovati dai carabinieri durante una perquisizione domiciliare, sono stati gli elementi che hanno consentito all’A.G. di emettere il provvedimento restrittivo.

Potrebbe interessarti

  • Abitano tra le vostre lenzuola, lo sapevate? Sono gli acari della polvere

  • Puntura di medusa: cosa fare e...cosa non fare

  • Come pulire il vetro del forno: i consigli per eliminare lo sporco ostinato

  • Piscine all'aperto a Bari e dintorni: quali e dove sono

I più letti della settimana

  • Moto prende fuoco dopo l'impatto con un'auto: giovane centauro muore sulla Statale 16

  • Bari vecchia set fotografico d'alta moda: le modelle di Versace tra le 'signore delle orecchiette'

  • Schianto in Tangenziale, almeno un ferito: auto si ribalta, coinvolto pulmino. Traffico in tilt e rallentamenti

  • "Mio figlio pestato in spiaggia", l'appello di un papà sui social: "Chi sa qualcosa ci aiuti"

  • Giornata da incubo sulla statale 16: auto fuori strada in direzione nord

  • Ragazzo picchiato a Palese, Decaro chiama il padre: "Aggredito perché bitontino"

Torna su
BariToday è in caricamento