G7, l'assessore Palone incontra i commercianti: "Nessuna chiusura dei negozi prevista"

In mattinata l'incontro a Palazzo di città per spiegare le restrizione per gli accessi all'area interessata dal summit a partire dall'11 maggio prossimo

"Non sono previste ordinanze per gli esercizi commerciali di tutta la zona, che potranno decidere autonomamente se restare aperti". Questa mattina l'assessore comunale al Commercio Carla Palone ha voluto rassicurare alcuni dei commercianti del borgo antico di Bari e del quartiere Murat che operano nell'area che sarà interessata dal G7 a partire dall'11 maggio prossimo

In molti temevano infatti che in occasione del summit fosse vietata nelle zone con restrizione d'accesso l'apertura dei negozi, ipotesi mai paventata da Palazzo di città. Le uniche attività interessate in questi giorni da un censimento preventivo sono quelle nell'isolato della Questura, in modo da garantire a dipendenti e avventori di accedere con facilità alla zona. I commercianti della 'zona di rispetto' avranno comunque la possibilità di effettuare le attività di carico e scarico in determinati orari: i fornitori potranno accedere alle aree riservate con le auto dalle 4 alle 8 e dalle 20.30 alle 23

Lungo il perimetro del Castello sarà anche istituito un passaggio pedonale che garantirà alle persone una via di accesso a tutte le attività che si trovano in zona. Alla 'zona di rispetto' si potrà accedere attraverso cinque varchi: salita di piazza San Pietro, vico Corsioli, Arco San Nicola, via Melo e via Andrea da Bari (i varchi di via Melo e via Andrea da Bari saranno ad angolo con via Piccinni). Nelle prossime ore si terrà un secondo incontro tra l’assessore Palone e la direzione generale del Comune con commercianti, rappresentanti di categoria e Questura per fornire tutte le delucidazioni su questioni di sicurezza.

“Da parte nostra - ha spiegato l'assessore - c’è tutta la disponibilità a farci da tramite per garantire agli esercizi commerciali le informazioni utili per garantire il più possibile il regolare svolgimento di tutte le attività commerciali, sia per gli esercenti sia per i clienti. Ci faremo promotori di una serie di incontri con tutti i soggetti interessati per chiarire dubbi e accogliere eventuali suggerimenti per agevolare le attività presenti nelle aree interessate. Tra questi ci sono sicuramente i titolari dei negozi della città vecchia con cui approfondiremo tutte le questioni nel dettaglio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxitamponamento a catena sulla Statale 16 a Palese: diversi feriti, traffico in tilt

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Nunzia superstar a New York: le orecchiette di Bari Vecchia conquistano il 'Travel Show'

  • "Da qui non esci vivo", imprenditore vittima d'estorsione legato e minacciato per una denuncia: arrestato 'U can'

Torna su
BariToday è in caricamento