Gasolio agricolo di contrabbando nell'azienda di trasporti: sequestrati 10mila litri, denunciato responsabile

L'operazione della Guardia di Finanza ad Altamura. Il titolare della dita dovrà rispondere di ricettazione e sottrazione al pagamento dell'accisa

Nelle due cisterne della società di trasporti custodiva gasolio destinato invece all'attività agricola, e come tale soggetto ad una particolare agevolazione che prevede una riduzione dell’accisa e dell’I.V.A. (al 10% anziché al 22%), che consente di beneficiare di un prezzo di vendita più basso di 0,50 euro al litro rispetto a al gasolio per autotrazione.

Per questo, scoperto dalle Fiamme Gialle di Altamura, il titolare di una ditta del luogo dedita al trasporto merci su strada, era stato denunciato per sottrazione all’accertamento o al pagamento dell’accisa sui prodotti energetici (sanzionato con la reclusione fino a 3 anni) e di ricettazione (punito con la reclusione fino a 8 anni). Era inoltre scattato il sequestro di 8.000 litri di gasolio agricolo, affidati in giudiziale custodia alla parte. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ciononostante a distanza di due mesi dal sequestro, nell’ambito di un controllo volto a verificare l’integrità dei sigilli apposti alle cisterne di gasolio, una pattuglia dei finanzieri ha constatato la violazione degli stessi nonché la sottrazione del prodotto petrolifero precedentemente cautelato e ha rinvenuto ulteriori 1.450 litri di gasolio agricolo di contrabbando. Di conseguenza, i militari hanno sottoposto a sequestro l’ulteriore prodotto petrolifero illecitamente detenuto e denunciato, nuovamente, il titolare dell’impresa per i reati di sottrazione all’accertamento o al pagamento dell’accisa sui prodotti energetici, ricettazione, violazione di sigilli e sottrazione di cose sottoposte a sequestro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

Torna su
BariToday è in caricamento