Georgiano ucciso in stazione, la polizia diffonde la foto

Gli investigatori alla ricerca di indizi utili per far luce sull'omicidio del 50enne georgiano Revaz Tchuradze, ucciso nei pressi della stazione il 6 gennaio, hanno diffuso oggi la sua foto. In campo anche l'Interpol per scavare nel passato della vittima

Continuano le indagini sull'omicidio del 50enne georgiano Revaz Tchuradze, ucciso a colpi di pistola a pochi passi dalla stazione il giorno dell'Epifania. In giornata gli investigatori, che cercano di fare chiarezza su un uccisione le cui modalità ricordano da vicino quelle di un'esecuzione mafiosa, hanno diffuso la foto della vittima, nella speranza che qualcuno, magari all'interno della comunità georgiana, possa riconoscerla e fornire indizi utili alle indagini.

Intanto per cercare di ricostruire il passato e il vissuto del georgiano ucciso, gli inquirenti baresi hanno anche contattato anche l'Interpol e l'ambasciata georgiana a Bari, anche se per ora non sono emersi particolari significativi sul passato della vittima. Nessun precedente penale, di lui si sa soltanto che era arrivato a Bari da qualche settimana, e che condivideva un appartamento con un altro georgiano, del quale però si sono perse le tracce.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri nel Barese: smantellata banda, undici arresti

  • Giovane assalita da gruppetto di ragazze per le strade dell'Umbertino: "Erano quindici contro una"

  • Incidente sulla Statale 16, moto urta tir e finisce sull'asfalto: centauro travolto da auto e ferito

  • Fiumi di droga nel Barese, il capo gestiva il sistema dal carcere: acquirenti 'attesi' nella palazzina in centro a Mola

  • Si addormenta alla guida e si schianta fuori strada: ramo ferisce gravemente alla testa una donna

Torna su
BariToday è in caricamento