Giancaspro arrestato per bancarotta e riciclaggio, lunedì l'interrogatorio: risponderà alle domande del gip

Ad anticiparlo all'Ansa è il difensore dell'ex patron biancorosso che dice: "Spiegheremo che operazioni sono e perchè per non sono illecite"

Risponderà alle domande del gip che lo interrogherà lunedì mattina Cosmo Antonio Giancaspro, l'ex patron del Bari arrestato ieri dalla Procura di Trani per associazione per delinquere, bancarotta fraudolenta, riciclaggio e auto-riciclaggio. L'indagine, condotta dalla Guardia di Finanza, riguarda presunti trasferimenti di denaro alla società Vigor Trani Calcio in cambio di appalti al Comune di Trani. 

Come anticipato all'Ansa dal difensore di Giancaspro,  il professore Vito Mormando, in relazione alla accuse di riciclaggio e autoriciclaggio al gip sarà esposta una "ricostruzione completa dei fatti", spiegando di che operazioni si tratta "e perché, a nostro modo di vedere - afferma l'avvocato - non sono illecite".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aggualto a colpi di pistola tra i vicoli di Triggiano: pregiudicato 36enne ferito

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • "Dove si colloca l'Iran nel globo?" E gli americani indicano la Puglia: i risultati (tutti da ridere) del sondaggio

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Chiude un altro negozio storico in città: addio a Ventrelli, al suo posto nascerà un casinò

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

Torna su
BariToday è in caricamento