Giancaspro arrestato per bancarotta e riciclaggio, lunedì l'interrogatorio: risponderà alle domande del gip

Ad anticiparlo all'Ansa è il difensore dell'ex patron biancorosso che dice: "Spiegheremo che operazioni sono e perchè per non sono illecite"

Risponderà alle domande del gip che lo interrogherà lunedì mattina Cosmo Antonio Giancaspro, l'ex patron del Bari arrestato ieri dalla Procura di Trani per associazione per delinquere, bancarotta fraudolenta, riciclaggio e auto-riciclaggio. L'indagine, condotta dalla Guardia di Finanza, riguarda presunti trasferimenti di denaro alla società Vigor Trani Calcio in cambio di appalti al Comune di Trani. 

Come anticipato all'Ansa dal difensore di Giancaspro,  il professore Vito Mormando, in relazione alla accuse di riciclaggio e autoriciclaggio al gip sarà esposta una "ricostruzione completa dei fatti", spiegando di che operazioni si tratta "e perché, a nostro modo di vedere - afferma l'avvocato - non sono illecite".


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Pitbull senza guinzaglio semina il panico in pizzeria: si avventa contro cagnolino e lo uccide

  • Schianto con la moto alla zona industriale: muore ragazzo di 17 anni, ferito l'amico

  • Sparatoria tra la folla nel centro storico di Bitritto: feriti un passante e un pregiudicato

  • Incidente in Tangenziale all'altezza di Santa Fara: traffico in tilt e code per chilometri

Torna su
BariToday è in caricamento