Attività sociali per far rinascere le aree verdi: il Comune candida il giardino 'Mimmo Bucci' al bando 'Luoghi Comuni'

Il parchetto del quartiere Libertà scelto per il progetto lanciato dalla Regione: in caso di selezione, l’aggiudicatario avrebbe a disposizione le risorse necessarie alla gestione dell’area verde per un periodo di 18 mesi

Si chiama 'Luoghi Comuni' ed è l'avviso pubblico lanciato da Regione Puglia e Arti per "la rivitalizzazione, tramite processi di co-progettazione, di spazi poco utilizzati attraverso iniziative di innovazione sociale".

Al bando il Comune ha deciso di candidare il giardino 'Mimmo Bucci', nel quartiere Libertà. "In questo modo - spiega una nota del Comune - il giardino con il relativo immobile, costituito dall’ex bar e dai servizi igienici, potrebbe essere affidato a un’associazione giovanile a fronte di una proposta progettuale finalizzata ad animare dal basso l’area verde attraverso attività di partecipazione e di animazione sociale. Luoghi Comuni, pertanto, risponde all’esigenza di creare, attraverso il riuso di spazi pubblici e sotto utilizzati, nuovi luoghi per la creatività e l’apprendimento destinati ai giovani pugliesi, di supportare progetti giovanili di innovazione sociale capaci di coinvolgere i residenti nei processi di valorizzazione degli spazi, di sostenere gruppi di giovani che vogliano mettersi alla prova e misurarsi sul campo partendo dai problemi e dalle opportunità del territorio, così da favorire la manifestazione di competenze utili per incentivare l’occupazione giovanile  in un settore, come quello dell’innovazione sociale, che offre interessanti prospettive di crescita personale e collettiva".

"La Regione ha offerto ai Comuni un’ottima opportunità per rivitalizzare tutti quei luoghi urbani che potrebbero svolgere un ruolo significativo per l’incontro e la socializzazione, in particolare delle giovani generazioni - commenta Pierluigi Introna -. Per questo abbiamo pensato al giardino Mimmo Bucci, che l’amministrazione ha tentato a più riprese di valorizzare in questi anni. Se la candidatura dovesse andare a buon fine, grazie a un contratto di comodato d’uso gratuito l’aggiudicatario potrebbe disporre delle risorse necessarie alla gestione dell’area verde per un periodo di 18 mesi, utile a verificare la risposta del quartiere".

"Molti luoghi pubblici della città hanno cambiato volto grazie alla creatività e alle idee di gruppi di giovani - sottolinea Paola Romano -: Spazio13, l’Accademia del Cinema dei ragazzi, l’ex post Moderno, l’Officina degli Esordi sono solo alcuni esempi delle esperienze promosse in questi anni. Spazi in precedenza inutilizzati sono diventati fulcro di attività culturali e sociali e punti di riferimento dei diversi quartieri. A questi vogliamo aggiungere un nuovo spazio, il giardino Mimmo Bucci, e sostenere grazie al bando regionale Luoghi comuni il protagonismo giovanile per la rigenerazione urbana".

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019 tra cibo e cultura: sagre, festival e manifestazioni di Bari e provincia

  • Spaghettata di San Giovanni: tradizione e semplicità in pochi ingredienti

  • Bari Wireless: come navigare gratuitamente su Internet con un proprio PC portatile o smartphone

  • Menta, pepe di Cayenna, aglio e altri rimedi naturali per allontanare le formiche

I più letti della settimana

  • Si avvicina all'auto e tenta di portar via un bimbo di 5 anni: bloccato dai carabinieri

  • Dopo il bagno a Pane e Pomodoro, la brutta sorpresa: "Sparita la borsetta con soldi e cellulare"

  • Da Bari a Savona con camera da letto, pensili e bici sul tetto dell'auto: fermato automobilista nel Modenese

  • Alimenti sequestrati in due ristoranti di Polignano, le scuse di Grotta Palazzese: "Errore involontario"

  • Tornano le aperture serali dei mercati settimanali: a luglio e agosto bancarelle al calar del sole

  • Scontro sulla statale 16: quattro veicoli coinvolti, traffico rallentato in direzione sud

Torna su
BariToday è in caricamento