Giornalista aggredita al Libertà, controlli rafforzati nel quartiere

In mattinata in Prefettura il vertice del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza. Il sindaco Decaro: "Uno schiaffo alla città, ci sarà risposta della comunità e dello Stato"

Un momento dell'aggressione filmato dalle telecamere nascoste, nel filmato trasmesso dalla Rai - Foto © Ansa

Posti di blocco e controlli rafforzati. Nel quartiere Libertà, dopo l'aggressione alla giornalista Rai Maria Grazia Mazzola da parte della moglie del boss Lorenzo Caldarola, scatta la stretta delle forze dell'ordine. Le misure sono state disposte nell'ambito della riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, che si è tenuta questa mattina in Prefettura.

Decaro: "Ci sarà risposta della comunità e dello Stato"

Al vertice ha preso parte anche il sindaco, Antonio Decaro. "Quello che è accaduto è uno schiaffo alla città, e la città non può porgere l'altra guancia", ha detto il primo cittadino ai microfoni del TgR Puglia. "Ci sarà una risposta della comunità e dello Stato".

La manifestazione di Libera

Per domani, domenica 11 febbraio, l'associazione Libera ha indetto una manifestazione davanti alla chiesa del Redentore. Nella stessa parrocchia, ieri mattina, il presidente dell'associazione, Don Luigi Ciotti, aveva partecipato ad un incontro sui temi della legalità. In mattinata, il segretario generale della FNSI, Raffaele Lorusso, e i presidenti dell'Associazione della Stampa e dell'Ordine dei giornalisti di Puglia, Bepi Martellotta e Piero Ricci, hanno incontrato il questore di Bari, Carmine Esposito. La Fnsi ha annunciato che, in seguito a quanto accaduto, chiederà al ministro dell'Interno Minniti di convocare una riunione del neo costituito Coordinamento per la sicurezza dei giornalisti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini sull'aggressione

Intanto l'informativa della Squadra Mobile è stata trasmessa in Procura. Gli investigatori hanno acquisito le immagini dell'episodio, filmato grazie ad alcune microcamere nascoste. Secondo quanto riportato dal TgR Puglia, al vaglio degli inquirenti ci sarebbe anche la posizione di una seconda donna, che avrebbe rivolto minacce alla giornalista.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Le Frecce Tricolori tornano a Bari: il 28 maggio tappa del 'Giro d'Italia' per le vittime del Covid-19

  • In Puglia 27 nuovi casi di Coronavirus, Lopalco rassicura sull'impennata dei contagi: "Numeri riferiti a periodi precedenti"

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Sette grandi personalità per far ripartire la Puglia: è il gruppo strategico nominato da Michele Emiliano

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

Torna su
BariToday è in caricamento