Palagiustizia inagibile, dal 9 novembre ripartono i processi penali nella sede di Modugno

Fissate le udienze dopo la pausa 'forzata' a causa dello stop all'utilizzo della sede di via Nazariantz, in attesa del trasferimento nel palazzo ex Telecom di Poggiofranco

Si svolgeranno dal 9 novembre al prossimo 8 marzo 2019 nell'ex sezione distaccata del Tribunale di Bari a Modugno le prime 20 udienze dei processi penali rinviati dal giugno scorso che si sarebbero dovute svolgere nella tendopoli allestita e successivamente smontata nel cortile del Palagiustizia di via Nazariantz. Dopo la dichiarazione dell'edificio, per quattro settimane, dal 28 maggio al 21 giugno, i giudici avevano spostato i processi in tre tensostrutture montate dalla Protezione Civile, disponendo poi i rinvii di quelle udienze in attesa di conoscere la nuova sede dove saranno celebrati. A novembre, dunque, in attesa dell'utilizzo della sede del palazzo ex Telecom di Poggiofranco che sarà pienamente disponibile proprio da novembre, ripartirà la macchina della giustizia barese.  

Potrebbe interessarti

  • Abitano tra le vostre lenzuola, lo sapevate? Sono gli acari della polvere

  • Estate 2019 tra cibo e cultura: sagre, festival e manifestazioni di Bari e provincia

  • Puntura di medusa: cosa fare e...cosa non fare

  • Come pulire il vetro del forno: i consigli per eliminare lo sporco ostinato

I più letti della settimana

  • Moto prende fuoco dopo l'impatto con un'auto: giovane centauro muore sulla Statale 16

  • Assalto armato a furgone portavalori sull'A14, scoperto il covo della banda: refurtiva recuperata, due arresti

  • Schianto sulla ex provinciale 54 vicino al Nuovo San Paolo: auto sul guardrail, un morto

  • Morto dopo scontro auto-moto sulla statale 16, sui social il dolore per Fabio: "Eri speciale, ora sei il nostro angelo"

  • Schianto in Tangenziale, almeno un ferito: auto si ribalta, coinvolto pulmino. Traffico in tilt e rallentamenti

  • Si avvicina all'auto e tenta di portar via un bimbo di 5 anni: bloccato dai carabinieri

Torna su
BariToday è in caricamento