Bellavista è libero: revocati anche gli obblighi di dimora e firma.

L'ex capitano del Bari Antonio Bellavista, arrestato il primo giugno scorso nell'ambito del filone Calcioscommesse, è tornato in piena libertà. Il Tribunale di Brescia, infatti, ha revocato ogni misura cautelare

Antonio Bellavista è tornato in piena libertà: l'ex giocatore e capitano del Bari, ora 33enne è stato infatti scagionato dal Tribunale della Libertà di Brescia. Il bitontino, arrestato il primo giugno scorso nel filone del Calcioscommesse, era sì tornato libero a metà luglio ma su di lui gravavano l'obbligo di dimora nella provincia di Bari e l'obbligo di firma. Da venerdì, invece, l'ex giocatore biancorosso è pienamente libero visto che il Tribunale bresciano ha accolto l'appello proposto da Massimo Roberto Chiusolo, legale di Bellavista, il quale ha dichiarato al termine della sentenza: "E' un risultato che ci conforta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maltempo in arrivo e allerta arancione sul Barese: scuole chiuse in alcuni Comuni

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Ramo si spezza per il forte vento e lo investe in pieno: un morto nel Barese

Torna su
BariToday è in caricamento