Dalla Campana al Tiro a segno, al parco Collodi di Palese si gioca 'come una volta': inaugurata la nuova area ludica

Nel pomeriggio lo spazio verde condiviso in via Leonardo del Turco ha visto i bambini utilizzare per la prima volta i nuovi giochi, dipinti sul pavimento a più di un anno dall'apertura alla cittadina del giardino dell'omonima scuola

Campana, Gioco dell'oca, Tiro a segno: i giochi di una volta a grandezza 'maxi' entrano per la prima volta all'interno del Parco Collodi, adiacente all'omonimo plesso di scuola dell'infanzia di Palese. Nell'area verde condivisa tra residenti e l'omonimo istituto scolastico  - sperimentazione partita a maggio dello scorso anno - sono state inaugurati nel pomeriggio i nuovi giochi fatti realizzare su richiesta del locale Comitato di quartiere 'Palese zona 167'.

Point Blur_Sep112019_190109-2

"Il Comune è stato celere a rispondere alle richieste"

Un risultato che arriva dopo diversi mesi di colloquio con l'istituto scolastico e con il Comune da parte dei residenti della zona. "L'idea di avere nuovi giochi per il parco - spiega il presidente del Comitato, Giuseppe Scaglione - è nata subito dopo l'apertura ai residenti dell'area condivisa. "Avremmo potuto realizzarle noi stessi con le bombolette spray, ma non sarebbe stato lo stesso". A quel punto i residenti hanno pensato di far partire un crowdfunding per finanziare la realizzazione dei giochi da parte di professionisti, ma non è stato poi necessario: "Siamo riusciti ad accordarci con il dirigente della Collodi, Angelo Panebianco - aggiunge Scaglione - e abbiamo successivamente protocollato come Comitato la richiesta a maggio scorso. Bisogna ammettere che il Comune è stato celere a rispondere per concludere l'iter per l'installazione.

69877981_2386278831490253_8363523943587381248_n-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'installazione dell'area giochi

Interventi poi conclusisi nella giornata di ieri: gli operai, con l'ausilio di uno speciale gomma plastica a lunga resistenza, hanno segnato i confini dei giochi, che raggiungono dimensioni superiori ai 3 metri di lunghezza. Come nel caso del gioco dell'oca, dove saranno gli stessi bambini a fare da 'pedine', dopo aver lanciato il dado. "Per il tiro a segno - aggiungono dal Comitato - pensiamo invece di dotare l'area di sacchetti di segatura, che saranno lanciati all'interno del bersaglio". Una volta terminati gli interventi è stata subito organizzata l'inaugurazione, perché il regalo ai piccoli del quartiere fosse subito disponibile: "Potevamo organizzare una cerimonia più importante - spiega il Comitato nel post di presentazione .- ma abbiamo preferito dare subito la possibilità ai bambini di utilizzarli, visto che la prossima settimana inizieranno gli impegni scolastici". "Sarà bello vedere i ragazzi riscoprire i giochi di un tempo e divertirsi come facevamo noi" aggiunge il presidente Scaglione. E a giudicare dalla presenza di bambini avuta durante l'inaugurazione, l'intuizione dei residenti è corretta.

69982994_2386278774823592_9084091109348474880_n-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri nel Barese: smantellata banda, undici arresti

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Fiumi di droga nel Barese, il capo gestiva il sistema dal carcere: acquirenti 'attesi' nella palazzina in centro a Mola

Torna su
BariToday è in caricamento