Dalla Campana al Tiro a segno, al parco Collodi di Palese si gioca 'come una volta': inaugurata la nuova area ludica

Nel pomeriggio lo spazio verde condiviso in via Leonardo del Turco ha visto i bambini utilizzare per la prima volta i nuovi giochi, dipinti sul pavimento a più di un anno dall'apertura alla cittadina del giardino dell'omonima scuola

Campana, Gioco dell'oca, Tiro a segno: i giochi di una volta a grandezza 'maxi' entrano per la prima volta all'interno del Parco Collodi, adiacente all'omonimo plesso di scuola dell'infanzia di Palese. Nell'area verde condivisa tra residenti e l'omonimo istituto scolastico  - sperimentazione partita a maggio dello scorso anno - sono state inaugurati nel pomeriggio i nuovi giochi fatti realizzare su richiesta del locale Comitato di quartiere 'Palese zona 167'.

Point Blur_Sep112019_190109-2

"Il Comune è stato celere a rispondere alle richieste"

Un risultato che arriva dopo diversi mesi di colloquio con l'istituto scolastico e con il Comune da parte dei residenti della zona. "L'idea di avere nuovi giochi per il parco - spiega il presidente del Comitato, Giuseppe Scaglione - è nata subito dopo l'apertura ai residenti dell'area condivisa. "Avremmo potuto realizzarle noi stessi con le bombolette spray, ma non sarebbe stato lo stesso". A quel punto i residenti hanno pensato di far partire un crowdfunding per finanziare la realizzazione dei giochi da parte di professionisti, ma non è stato poi necessario: "Siamo riusciti ad accordarci con il dirigente della Collodi, Angelo Panebianco - aggiunge Scaglione - e abbiamo successivamente protocollato come Comitato la richiesta a maggio scorso. Bisogna ammettere che il Comune è stato celere a rispondere per concludere l'iter per l'installazione.

69877981_2386278831490253_8363523943587381248_n-2

L'installazione dell'area giochi

Interventi poi conclusisi nella giornata di ieri: gli operai, con l'ausilio di uno speciale gomma plastica a lunga resistenza, hanno segnato i confini dei giochi, che raggiungono dimensioni superiori ai 3 metri di lunghezza. Come nel caso del gioco dell'oca, dove saranno gli stessi bambini a fare da 'pedine', dopo aver lanciato il dado. "Per il tiro a segno - aggiungono dal Comitato - pensiamo invece di dotare l'area di sacchetti di segatura, che saranno lanciati all'interno del bersaglio". Una volta terminati gli interventi è stata subito organizzata l'inaugurazione, perché il regalo ai piccoli del quartiere fosse subito disponibile: "Potevamo organizzare una cerimonia più importante - spiega il Comitato nel post di presentazione .- ma abbiamo preferito dare subito la possibilità ai bambini di utilizzarli, visto che la prossima settimana inizieranno gli impegni scolastici". "Sarà bello vedere i ragazzi riscoprire i giochi di un tempo e divertirsi come facevamo noi" aggiunge il presidente Scaglione. E a giudicare dalla presenza di bambini avuta durante l'inaugurazione, l'intuizione dei residenti è corretta.

69982994_2386278774823592_9084091109348474880_n-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Finanza a Bari, raffica di arresti e sequestri: smantellato traffico di armi e droga dall'Albania

  • Grave incidente tra due auto: morti un uomo e una donna. Deceduto anche il loro cagnolino

  • Traffico di droga e armi dall'Albania, quindici arresti a Bari: i nomi

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • Fulmine colpisce aereo Ryanair, odissea per i passeggeri del Bari-Londra: partiti con 10 ore di ritardo

  • Le orecchiette di Bari vecchia finiscono sul New York Times: in prima pagina il "crimine della pasta"

Torna su
BariToday è in caricamento