Cassonetti dati alle fiamme in centro, una donna denunciata dalla polizia: incastrata dalle telecamere

Una 36enne della provincia di Bari individuata come responsabile degli incendi che due notti fa hanno distrutto diversi contenitori: avrebbe agito da sola e "senza un'apparente motivazione"

Ci sarebbe la mano di una donna dietro gli incendi che due notti fa hanno distrutto 17 cassonetti tra il Murattiano e Madonnella. Una 36enne della provincia di Bari è stata infatti identificata dalla polizia nella serata di ieri e denunciata a piede libero alla Procura della Repubblica per i delitti di danneggiamento seguito da incendio ed interruzione di pubblico servizio.

La donna è stata individuata grazie all’ausilio dei sistemi di video sorveglianza pubblici e di esercizi commerciali - attualmente ancora in fase di analisi - che hanno permesso di ricostruire i movimenti sui vari percorsi in cui sono collocati i cassonetti. In questo modo gli investigatori della Sezione Reati contro il patrimonio e la pubblica amministrazione della Squadra Mobile, dopo i primi accertamenti svolti dagli equipaggi delle Volanti, hanno accertato la responsabilità dei gesti a carico della 36enne, originaria della provincia, già resasi autrice nei giorni precedenti di analogo reato in un comune limitrofo.

La ragazza, che avrebbe agito senza complici e senza un’apparente motivazione e presumibilmente per sola mania di protagonismo, ha poi confessato di esser giunta a Bari alcune prima ed aver girovagato senza meta tra le strade del centro; non appena si accorgeva di stazionare in luoghi appartati e non affollati, utilizzava due accendini portati al seguito ed iniziava a dare le fiamme ai rifiuti in carta e cartone, accertandosi che effettivamente provocasse l’incendio nel relativo bidone, per poi allontanarsi a piedi in direzione di altre piazzole destinate al conferimento della spazzatura differenziata e ripetere gli stessi folli atti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Almeno cercate di non bruciarli, ci piacciono pieni,sporchi e malfunzionanti ma non incendiateli per favore!

  • Spero almeno che le addebitino i danni

  • Ora a questa schizzoide cosa gli fai?Hanno chiuso I manicomi e questi sono I risultati.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ferrovie Sud Est e il crac da 230 milioni: i conti dell'azienda "tessere di un puzzle impazzito"

  • Cronaca

    Pistola giocattolo e passamontagna, si preparava al colpo in farmacia: arrestato 50enne

  • Cronaca

    Gazebo a Bari vecchia, accordo Comune-Soprintendenza sul regolamento: "Ora incontriamo i commercianti"

  • Cronaca

    Lavori notturni per il montaggio della passerella di viale Traiano: da giovedì i primi interventi

I più letti della settimana

  • Chicco è tornato a casa: ritrovato il cagnolino rubato insieme ad un'auto

  • Nuova ferrovia Bari-Torre a Mare, da domani e fino al 2020 i lavori in Tangenziale: deviazioni a Japigia

  • Violenta rissa per strada armati di ascia e pistola: arrestati sei giovani a Rutigliano

  • L'Università di Bari al top in Italia: giudizio positivo dall'Anvur, "stesso voto della Bocconi"

  • Rutigliano, scoppia rissa in strada: giovane ferito

  • '"Cercasi comparse di origine africana", tre giorni di casting per il nuovo film di Checco Zalone: già 150 partecipanti

Torna su
BariToday è in caricamento