Schianto sull'A14 a Forlì, auto finisce nella scarpata: morti due baresi

Le vittime lavoravano nello stabilimento lombardo della Ladisa Ristorazione: stavano tornando a casa per il fine settimana. La Fiat 500 su cui viaggiavano si sarebbe ribaltata più volte, per poi finire nel fossato lungo la strada

Foto di repertorio - Foto nell'articolo: Paiotta (a sinistra) e Zaccaro

Stavano tornando a casa, a Bari, per trascorrere il fine settimana con i parenti. Sono due uomini baresi, dipendenti della Ladisa Ristorazione, le vittime di un incidente avvenuto intorno alle 3 della notte scorsa sull'A14, all'altezza di Forlì.

Auto nella scarpata sull'A14: chi erano le vittime

Massimo Paiotta e Donato Zaccaro, entrambi 50enni - riporta l'edizione online della Gazzetta del Mezzogiorno - lavoravano nello stabilimento zaccaro paiotta-2 lombardo della ditta di ristorazione barese, ad Agrate Brianza. Vivevano da diversi anni a Milano, ma di frequente facevano ritorno a Bari per trovare i familiari. Sulla pagina Fb della Ladisa, il cordoglio dell'azienda per la tragedia: "In lutto per la morte di questi due dipendenti stroncati da un tragico destino - si legge - La proprietà, la dirigenza, noi tutti siamo vicini alle famiglie di Donato e Massimo".

L'incidente: l'auto si ribalta e finisce nella scarpata

I due uomini viaggiavano a bordo di una Fiat 500. Per cause ancora da accertare, l'auto si sarebbe prima ribaltata più volte, per poi terminare la corsa nella scarpata lungo la strada. Per i due 50enni non c'è stato nulla da fare: nel violento impatto, uno di loro sarebbe stato sbalzato fuori dall'auto. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118, che non hanno potuto far altro che constatare il decesso dei due uomini, i vigili del fuoco e la polizia stradale, cui spetta ricostruire la dinamica dell'accaduto.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Basta un attimo e il destino di tante persone cambia. Un forte dolore per la nostra comunità. Ma sopratutto per le loro famiglie a cui va l’abbraccio fraterno di tutti noi. Condoglianze.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Card prepagate e varchi per accedere al Moi, novità dal 1° aprile: "Stop ai contanti e agli abusivi"

  • Attualità

    VIDEO | Da Lisbona a Gerusalemme per portare un messaggio di pace, Bruno Dias: "Voglio dare il meglio al mondo"

  • Attualità

    L'ex mercato di San Pio ridotto a discarica: Amiu al lavoro per la pulizia

  • Attualità

    Nuovi luci a led per il quartiere Libertà: in via Dante e Manzoni i primi interventi

I più letti della settimana

  • Chicco è tornato a casa: ritrovato il cagnolino rubato insieme ad un'auto

  • Nuova ferrovia Bari-Torre a Mare, da domani e fino al 2020 i lavori in Tangenziale: deviazioni a Japigia

  • Violenta rissa per strada armati di ascia e pistola: arrestati sei giovani a Rutigliano

  • L'Università di Bari al top in Italia: giudizio positivo dall'Anvur, "stesso voto della Bocconi"

  • Rutigliano, scoppia rissa in strada: giovane ferito

  • '"Cercasi comparse di origine africana", tre giorni di casting per il nuovo film di Checco Zalone: già 150 partecipanti

Torna su
BariToday è in caricamento