Scontro camion-moto sulla statale 172: centauro trasportato al Policlinico in codice rosso

L'incidente è avvenuto nel primo pomeriggio sulla strada che collega Turi e Casamassina. Non è ancora chiara la dinamica. Sul posto i carabinieri, che stanno facendo defluire il traffico

Un violento scontro è avvenuto intorno alle 15 all'imbocco della strada statale 172 Casamassima-Turi, coinvolgendo una moto Yamaha di grossa cilindrata e un camion. Nell'impatto il conducente del veicolo a due ruote - che viaggiava in direzione Turi - è stato sbalzato ed è finito a terra. Intervenuta un'ambulanza del 118, che ha trasportato il centauro al Policlinico in codice rosso. L'uomo avrebbe riportato gravi ferite, ma non sembrerebbe in pericolo di vita.

Per le operazioni di soccorso e rimozione dei veicoli, la strada è stata chiusa al traffico per alcuni minuti e si sono formate lunghe code. A gestire il traffico i militari della vicina stazione dei Carabinieri.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Getta mobili e ingombranti per la strada, scoperto grazie ai cittadini della zona: multato 'sporcaccione' al Libertà

  • Cronaca

    Caos Palagiustizia, il sopralluogo dei penalisti nel palazzo ex Telecom: "Giustizia ancora frammentata"

  • Sport

    SSC Bari: la gara di Marsala anticipata di mezz'ora. Abbonamenti: c'è tempo fino al 28

  • Attualità

    Voglia di spaccare tutto? Nel Barese la prima 'rage room' del Sud Italia: "Mezz'ora di distruzione liberatoria"

I più letti della settimana

  • Auto fuori strada sulla provinciale 231: morti due giovani, gravi altri due amici

  • Scoppia incendio in un negozio a Carrassi: fumo per strada e traffico in tilt

  • Libertà, rissa in strada in via Crispi: arrivano polizia e carabinieri

  • Lascia l'auto al Park&Ride, al ritorno non la ritrova: furto nel parcheggio di Largo 2 Giugno

  • In casa 200mila euro in contanti: sequestrato 'tesoretto' ai familiari del boss

  • Voglia di spaccare tutto? Nel Barese la prima 'rage room' del Sud Italia: "Mezz'ora di distruzione liberatoria"

Torna su
BariToday è in caricamento