mercoledì, 23 aprile 15℃

200 pasti caldi al giorno e acqua fresca per aiutare i senza tetto baresi

Si rinnova l'accordo tra la Provincia di Bari e l'associazione di volontariato InConTra a sostegno dei senza dimora e per sopperire alla chiusura estiva di molti centri che durante l'anno aiutano le fasce più deboli della popolazione

Giuseppe Laricchia31 luglio 2012

Più di 200 pasti caldi al giorno e  distribuzione di acqua fresca per i senzatetto baresi: si rinnova per il secondo anno consecutivo la collaborazione tra l'associazione di volontariato InConTra e la provincia di Bari.  Martedì presso la parrocchia del Preziosissimo Sangue, quartiere generale dell'associazione, alla presenza degli assessori provinciali Pino Quarto e Vito Perrelli e dell'assessore del Comune di Bari, Abbaticchio, sono state presentate le iniziative che per tutto il mese di agosto saranno attive in favore delle fasce più povere della popolazione.

Solo a Bari sarebbero circa 32mila le persone che vivono sotto il livello di povertà assoluta e con l'arrivo dell'estate la loro situazione si fa ancora più difficile. Molti centri chiudono e il numero di volontari, che durante il resto dell'anno si occupano dei senza dimora, si riduce con l'arrivo dei mesi più caldi. Proprio per fronteggiare la situazione viene riconfermata per il secondo anno l'iniziativa “Aperti per ferie” che garantirà per tutto agosto un pasto caldo ogni giorno presso il Preziosissimo Sangue alle 19 dove con il sostegno di Provincia e Comune sono state allestite 2 sale per una disponibilità 200 posti. Questo punto rimarrebbe l'unico insieme al centro diurno “Area 51” aperto durante agosto.

Già dal 16 luglio inoltre, è partita “La macchina dell'acqua” una vetture che nelle ore più calde sarà presente in piazza Aldo Moro e spostandosi nelle zone dove c'è una maggiore concentrazione di senza fissa dimora distribuendo bottigliette di acqua fresca. A questo automezzo si aggiunge poi quello messo a disposizione dalla famiglia Goffredo che con la collaborazione del Rotary club verrà presto trasformato in una vettura provvista di unità frigorifera con la quale si porterà avanti quello che la associazione InConTra svolge da anni, ovvero la raccolta delle eccedenze alimentari dalla grande distribuzione e dai ristoranti. Il presidente della provincia si è dichiarato attraverso il suo ufficio stampa “molto vicino a chi si trova senza dimora, particolarmente ora che la povertà continua a crescere colpendo non solo gli extracomunitari, ma anche tanti italiani che tra precari e disoccupati si trovano in una situazione particolarmente difficile”.
 

Annuncio promozionale

Murat

Commenti