Japigia, case popolari a rischio sicurezza. D'Ambrosio Lettieri: "Serve un intervento urgente"

Il coordinatore cittadino del Pdl annuncia un ordine del giorno per chiedere un intervento immediato di Iacp e Comune in via Caduti Partigiani

Via Caduti Partigiani a Japigia

Balconi pericolanti, muri pieni di crepe e fessure, infiltrazioni d’acqua negli androni e all'interno delle abitazioni, ascensori che non funzionano: questa, secondo la denuncia del Pdl cittadino, la situazione all'interno delle case popolari di via Caduti Partigiani, al quartiere Japigia. Una condizione, quella in cui versano le palazzine Iacp, che secondo il coordinatore cittadino del partito, il senatore Luigi D'Ambrosio Lettieri, mette a rischio la sicurezza delle persone e richiede un intervento urgente.

"La gente reclama sicurezza", afferma d’Ambrosio Lettieri in una nota, "O vogliamo attendere che succeda qualcosa di irreparabile? Deve scapparci il morto perché qualcuno intervenga? Il rischio è evidente. Oltretutto, c’è anche un altro aspetto da tutelare che non è secondario e attiene alla dignità delle persone  e al sacrosanto diritto di vivere in luoghi decorosi,  salubri e accessibili. Non oso immaginare, in un quadro simile, infatti, come possa essere la vita quotidiana di una qualsiasi persona, ma in particolare di una diversamente abile".

Per questa ragione il coordinatore cittadino del Pdl, insieme al capogruppo della Circoscrizione Japigia-Torre a Mare, Claudio Sgambati e ai consiglieri circoscrizionali di centrodestra, annuncia un ordine del giorno per chiedere un intervento immediato dello Iacp, ma anche del Comune. D’Ambrosio Lettieri stigmatizza infatti “le responsabilità dell’Istituto Autonomo Case Popolari, sordo ad ogni denuncia, ma anche la splendida indifferenza del Comune di Bari rispetto a problematiche che investono la qualità e la sicurezza della vita dei propri cittadini. Il Comune, come giustamente sottolineato dal segretario del sindacato Confail, Ladisa, non può affidare ad un Ufficio di Edilizia residenziale pubblica aperto al pubblico una sola mattina la settimana, la soluzione di problemi molteplici e delicati come quelli che riguardano questo specifico settore, e per giunta in una città grande come Bari”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 2000 euro a 60mila pugliesi: 'Start' dalla Regione a partite iva, lavoratori autonomi e professionisti a basso reddito

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Al ristorante e in auto, stop al distanziamento per congiunti e 'frequentatori abituali': la Regione allenta le restrizioni

  • Violento scontro tra moto e suv: grave centauro, trasportato in codice rosso al Policlinico

  • Parcheggiare a Bari: le aree di sosta vicine al centro, mappa e tariffe

  • Due monopattini del servizio sharing rubati e recuperati dalla polizia: uno rintracciato in tempo reale grazie al segnale gps

Torna su
BariToday è in caricamento