La pedina e la perseguita con biglietti osceni, poi si apposta dietro l'auto: preso stalker 22enne

Molestie ripetute per anni, fino all'ultimo episodio: il giovane, un 22enne, si è appostato dietro l'auto della sua vittima, attendendo il suo ritorno. La chiamata della donna al 113 ha fatto scattare l'arresto

Pedinamenti che si ripetevano da più di due anni, insieme ai bigliettini con frasi minatorie e a sfondo sessuale lasciati dallo stalker praticamente dappertutto: sul parabrezza dell’auto, nella cassetta della posta, sulla porta d’ingresso, nel box auto, in ufficio e persino sulla tomba del padre della vittima.

Fino a quando la donna, di fronte all'ultimo atto persecutorio, ha chiesto aiuto alla polizia, facendo scattare l'arresto per un 22enne.

E' accaduto in via Gentile, a Japigia, dove i poliziotti delle Volanti sono intervenuti dopo una chiamata della vittima. Agli agenti la donna ha raccontato dei ripetuti atti persecutori, fino all'ultimo: lo stalker si era apoostato dietro al sua auto, accovacciato, attendendo il suo ritorno.

Spaventata, la donna ha chiesto aiuto ai poliziotti, che hanno controllato il parcheggio e sorpreso il giovane ancora accovacciato fra le auto in sosta, mentre era intento a scrivere su un quaderno un altro messaggio diretto alla vittima.  Gli agenti hanno quindi perquisito il ragazzo, scoprendo che sullo stesso quaderno erano stati scritti altri cinque messaggi diretti alla vittima e della stessa indole ingiuriosa e a sfondo sessuale. 

Dagli accertamenti esperiti emergeva inoltre che la vittima aveva già formalizzato una denuncia per lo stesso reato e che a causa degli atti persecutori subiti nel tempo dallo stalker era stata costretta a modificare le sue abitudini di vita, preoccupata per la propria incolumità. Pertanto il 22enne è stato arrestato, e dopo le formalità di rito, condotto nel carcere di Bari a disposizione dell’A.G procedente.
 

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Ferragosto 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • 5 benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Si sente male in vacanza in Salento, ricoverata da Lecce a Bari: muore bimba di un anno

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Picchia cliente con una spranga dopo una lite, arrestato esercente: questore chiude negozio in piazza Moro

  • Si staccano pietre da Lama Monachile e finiscono in mare, stop ai bagni accanto alla parete rocciosa

  • Ragazzo di 17 anni trovato morto in casa a Monopoli, decesso per cause naturali. Indaga la Polizia

Torna su
BariToday è in caricamento