Japigia: ritrovato un fucile nell'impianto di depurazione dell'Acquedotto

L'arma, un fucile semiautomatico calibro 7.65, era stata smontata e avvolta in un bustone di cellophane che ostruiva il flusso di depurazione. Ad accorgersi dellla presenza dell'oggetto sono stati i dipendenti dell'impianto, che hanno poi avvertito i carabinieri

Singolare ritrovamento ieri sera nell'impianto di depurazione delle acque reflue dell'Acquedotto Pugliese, in strada Santa Teresa al quartiere Japigia. I carabinieri, allertati dai dipendenti dell'impianto, hanno recuperato un fucile semiautomatico calibro 7.65. L'arma era stata smontata e avvolta in una grande busta di plastica e abbandonata in una delle vasche dell'impianto. Ad accorgersi dell'oggetto sono stati proprio i dipendenti di turno nella struttura, poichè la busta ostruiva in parte il flusso il depurazione. I carabinieri intervenuti sul posto hanno recuperato l'arma, che sarà esaminata dalla Sezione investigazioni scientifiche per verifiche sulla provenienza e per accertare se sia stato usata in recenti episodi di sangue.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Vento forte e rischio temporali, maltempo in arrivo anche sul Barese

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

Torna su
BariToday è in caricamento