Fogna bianca, nuove tubature gas e asfalto su via Re David, l'assessore: "Lavori ormai al termine"

Ieri il sopralluogo dell'assessore sulla strada chiusa al traffico. "Apriremo prima la rotatoria di San Marcello e a seguire il tratto di via Re David fino a via Toma" assicura

Lavori in dirittura di arrivo in via Re David, dove gli operai stanno per completare la sostituzione delle vecchie tubature del gas e installando anche una nuova tubatura di fogna bianca. A confermarlo è l'assessore Giuseppe Galasso, che ieri ha eseguito un sopralluogo sulla strada, dove si stanno attualmente posizionando anche le nuove caditoie per favorire lo svuotamento dell'acqua piovana dalla strada.

51541743_2182682245304704_4744823879980023808_n-2

I lavori

Via Re David ospiterà così un sistema di fogna bianca indipendente, inesistente fino a oggi, visto che la vecchia condotta era di fogna mista e "incapace di smaltire le imponenti portate di acqua che in occasione delle piogge di media/alta intensità provengono da Via Fanelli, generando i problemi che tutti ben conoscono, fossaltro perché si perpetrano sistematicamente da tempo memorabile" spiega Galasso. In totale sono 15 i pozzetti con caditoie che stanno venendo installati, ultimo step prima del completamento dei lavori previsto per martedì.

51590738_2182682038638058_1052829529451528192_n-2

Piccoli disagi saranno avvertiti nella nottata di lunedì, quando dalle 4 - "e per massimo due ore assicura Galasso" - anche gli operai dell'Enel completeranno alcuni interventi per garantire la regolarità dell'erogazione elettrica a partire dalle 6. Da mercoledì invece - "vista la nuova organizzazione del cantiere che prevede lavorazioni separate da parte dei diversi gestori" aggiunge l'assessore - saranno al lavoro gli operai dell'Amgas per completare gli ultimi allacci ed eseguendo i ripristini finali. Dopo alcuni giorni di lavoro sarà riaperta al traffico prima la rotatoria di San Marcello e a seguire il tratto di via Re David fino a via Toma.

Il nuovo asfalto

I lavori prevedono anche la realizzazione di un nuovo asfalto, con una fresatura di 3 cm e nuovo tappeto di usura. A eseguirli saranno gli operai di Open Fiber, che ha realizzato la fibra ottica e che per contratto dovrà fare il ripristino definitivo, a distanza di alcune settimane, non appena si saranno completati alcuni fisiologici assestamenti della pavimentazione dovuti al passaggio dei veicoli conseguente all’apertura al traffico. "Per riasfaltare saranno necessari due soli giorni ed avremo cura di individuarli tra quelli con minor disagio per residenti, commercianti e utenza scolastica ed universitaria" conclude l'assessore.

51518399_2182682111971384_9127690142708924416_n-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

  • Il pollo fritto del Kfc arriva a Bari: lavori in corso per il nuovo ristorante della Stazione Centrale

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Stipendi in ritardo e negozio a rischio chiusura, lavoratori di Centro Convenienza in protesta: futuro incerto per 15 dipendenti

Torna su
BariToday è in caricamento