Via Melo 'a prova' di camion, i nuovi marciapiedi superano il test. Galasso: "La strada non è stretta"

Sopralluogo dell'assessore, questa mattina, con una prova per verificare la larghezza della carreggiata dopo i lavori. I cantieri termineranno a settembre

Proseguono i lavori per il rifacimento e l'allargamento dei marciapiedi di via Melo: stamattina l'assessore comunale ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, ha effettuato un sopralluogo per verificare l'andamento dei cantieri, in particolare per assistere a una prova di circolazione e svolta effettuata con un mezzo pesante di grosse dimensioni, per rispondere alle critiche riguardanti la ridotta larghezza della strada. Nel corso dei lavori alle intersezioni, infatti, non pochi residenti hanno lamentato l'avanzamento della recinzione a tutela degli operai, con un'effettiva riduzione della corsia. Negli incroci completati, invece, il test ha dimostrato che non vi sono difficoltà anche per mezzi pesanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I lavori intanto vanno avanti: "La nuova veste della strada sta riscuotendo consensi tra la maggioranza dei cittadini - ha affermato l'assessore Giuseppe Galasso - sebbene non manchino le lamentele per la presunta riduzione dello spazio di parcheggio, notizia infondata in quanto la nuova conformazione dei marciapiedi, di fatto, impedisce solo che si possa parcheggiare in corrispondenza degli incroci, come peraltro vietato dal Codice della strada. Al termine di questa prima tranche di interventi, che contiamo di concludere entro settembre, mancheranno ancora gli ultimi tre isolati di via Melo, da via Calefati a corso Vittorio Emanuele, che sono già inseriti nell’ambito del nuovo appalto della manutenzione straordinaria, per 5 milioni di euro, calendarizzato con esecuzione nel 2018”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • Tragedia a Bari: scende per ritirare la frutta, cade a terra e muore. "La versione dell'infarto non convince i figli"

  • Mascherine stampate in 3D con filtro intercambiabile, il progetto parla barese: "Stiamo partendo con la produzione"

Torna su
BariToday è in caricamento