Meno corsie, parcheggi 'a 45°' e semafori agli incroci: rivoluzione su viale Gandhi e Madre Teresa di Calcutta

Le novità, anticipate dall'incontro con il sindaco Decaro il 29 marzo, sono state rese pubbliche dall'assessore Galasso in risposta al Comitato 'Poggiofranco attiva', visti i gravi incidenti avvenuti sulle due strade

L'incidente avvenuto a dicembre scorso su viale Gandhi

Riduzione del numero di corsie, parcheggi sulle complanari laterali e nuovi semafori agli incroci. Dopo la petizione lanciata dai residenti in seguito ai due incidenti mortali avvenuti a dicembre scorso, viale Gandhi e viale Madre Teresa di Calcutta a Poggiofranco si preparano a essere rivoluzionati. A comunicarlo è l'assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso, in una nota ufficiale inviata ai componenti del comitato 'Poggiofranco attiva', promotori della raccolta firme.

Gli interventi in programma

Nello specifico sui due vialoni ad alto scorrimento si potrà circolare su sei corsie - al posto delle otto attuali - e saranno realizzati parcheggi a 45 gradi, così da ridurre ulteriormente la carreggiata. "Sulle medesime strade - scrive l'assessore - sono altresì in atto da parte del Settore Urbanizzazioni primarie e Pos Infrastrutture a rete, attività propedeutiche alla semaforizzazione dell'attraversamento pedonale posto in corrispondenza con via Tauro, in prossimità del plesso scolastico". Semaforo che non solo sarà 'a chiamata', ma sarà anche dotato di un sistema per l'attivazione automatica di rosso in caso di segnalazione di veicoli con velocità superiore alla norma. Intervento che, come ricorda Galasso, potrebbe essere eseguito già ad autunno 2019, "in corrispondenza con l'avvio del nuovo anno scolastico".

Saranno inoltre realizzati degli studi di fattibilità per ridurre ulteriormente le corsie (l'obiettivo è arrivare a 4) e realizzare rotatorie in corrispondenza degli incroci di via Tauro, viale De Laurentis, via Camillo Rosalba e via Giulio Petroni.

I lavori di Fal

Previsti lavori anche su altre strade segnalate dal comitato di residenti, che saranno eseguiti da Ferrovie Appulo Lucane: in programma una riorganizzazione della piattaforma stradale su diverse vie, tra cui via Matarrese, via Escrivà, viale Pasteur e viale Mazzitelli. Interventi che permetteranno un maggiore comfort per pedoni e ciclisti, oltre a un maggiore rispetto dei limiti di velocità da parte degli automobilisti. Nel Piano triennale delle opere pubbliche 2019-2021 è previsto poi la creazione di una rotatoria tra viale Cotugno, Papa Giovanni XXIII, Papa Pio XII e Orazio Flacco, che comunque - avvisano dal Comune - sarà realizzata dopo il completamento dei lavori disposti da Fal.

La nota si conclude con gli interventi in programma su via Mitolo, che ospiterà un park & ride e, di conseguenza, verrà anche riorganizzato il manto stradale, con la realizzazione di una rotatoria all'incrocio con viale De Laurentis. "Per quest'ultima strada - conclude Galasso - si ipotizza anche l'esecuzione di un'intersezione 'a rotatoria' dell'incrocio con via Lucarelli"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due baresi morti nel terribile incidente di Mottola: le vittime sono tre, altrettanti i feriti di cui uno in gravi condizioni

  • Violenta rissa a Bari, volano calci e pugni in strada: arrestati studente universitario e due trentenni

  • Panico da Coronavirus, l'ordine degli psicologi in Puglia lancia l'allarme: "State lontani dai social, veicolano solo terrore"

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

  • Cinque casi sovrapponibili al coronavirus in Puglia, scatta il censimento per chi arriva dalle regioni del contagio

  • Donna trovata morta in casa a Bari: l'allarme lanciato dai parenti, era deceduta da un mese

Torna su
BariToday è in caricamento