A Bari la tre giorni contro la mafia di 'Libera'

Dal 14 al 16 dicembre le associazioni contro la mafia 'Libera Bari' e 'Libera Puglia' terranno una serie di appuntamenti per promuovere la legalità e la lotta alla criminalità organizzata

Per mantenere viva la memoria delle vittime innocenti di mafia e perché questa memoria si converta in impegno, Libera Bari e Libera Puglia, insieme all’agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata del Comune di Bari, e con la collaborazione organizzativa di Arci Puglia, promuovono tre giornate incentrate sui temi della legalità e della lotta alle mafie.

'L'impegno per il cambiamento - Bari LIBERA dalle mafie': si chiama così il trittico di date che dal 14 al 16 dicembre vedrà in campo vari attori in una serie di testimonianze ed iniziative per la diffusione della cultura della legalità. Fra essi, da sottolineare la presenza di don Luigi Ciotti, presidente di Libera, che parteciperà agli incontri con i familiari delle vittime, con le associazioni e i presidi della rete di Libera e con la cittadinanza.

Un calendario ricco di appuntamenti che prenderà il via domani alle ore 18.30 con la presentazione del libro di Gianni Solino 'La Buona terra – storie dalle terre di don Peppe Diana' presso piazza San Pietro a Bari vecchia, evento a cui seguirà il cosidetto 'aperitivo della legalità' ossia un'offerta di prodotti ricavati dalle terre confiscate alla mafia.

Giovedì 15, invece, tre appuntamenti distinti: si comincia alle 15.30 con don Luigi Ciotti che incontrerà, presso il bene confiscato di piazza San Pietro, i familiari delle vittime di mafia. Seguirà, alle 16.30, una riunione presieduta dallo stesso don Ciotti e dai referenti locali di Libera che vedrà coinvolte le associazioni del territorio barese ed i presidi di Libera in un momento di confronto sulle attività svolte e di definizione degli obiettivi futuri. La chiusura della giornata, poi, sarà affidata all'evento clou: la fiaccolata serale in memoria di tutte le vittime di mafia pugliesi e non, che si svolgerà, a partire dalle 19.00, per le vie di Carbonara con partenza dalla scuola De Marinis.

Venerdì 16, infine, l’appuntamento sarà presso l’Accademia del Cinema – Ragazzi Enziteto, dove, a partire dalle 16.30, il regista Francesco Cavaliere presenterà il documentario intitolato '(R)esistenza', un insieme di storie di resistenza civile in uno dei luoghi più problematici del paese: Scampia.

Per maggiori informazioni: www.libera.it

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

I più letti della settimana

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

Torna su
BariToday è in caricamento