Armi e munizioni nell'androne di casa, due arresti al quartiere Libertà

In manette due uomini ritenuti vicini al clan Mercante. Le armi sono state scoperte dalla polizia nel corso di una perquisizione nell'abitazione di uno di loro

Una pistola semiautomatica, calibro 9x21 completa di caricatore e 13 cartucce, un revolver marca Ruger&CO calibro 38 special, e un revolver marca Cadix, calibro 38 special, con matricola cancellata: un vero e proprio arsenale quello scoperto dalla polizia nell'androne di un'abitazione al quartiere Libertà. Armi e munizioni erano nascoste in due cassette di plastica occultate in due vani ricavati nel muro, dietro le ante del portone di ingresso.

A finire in manette un 23enne e 36enne, di cui non sono stati resi noti i nomi, ma ritenuti entrambi vicini al clan Mercante. Dovranno rispondere di porto, detenzione e ricettazione di armi da fuoco, di cui una clandestina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • L'arsenale dei Parisi-Palermiti-Milella in un anonimo appartamento di Japigia. Chili di cocaina pronti per i clan di tutta la città

  • Irrompono negli uffici della polizia Locale di Capurso: comandante preso a pugni in faccia e minacciato di morte

Torna su
BariToday è in caricamento