Lilt inaugura nuovo centro prevenzione tumori: "Presidio d'eccellenza nel Sud"

Alla cerimonia di apertura della struttura di Corso Italia, anche il ministro per la Salute, Beatrice Lorenzin. Schittulli: "Uno dei tre centri di punta in Italia. Prevenzione e riabilitazione"

Una struttura moderna per prevenire e diagnosticare i tumori, con servizi anche per la riabilitazione fisica, psicologica e sociale. E' stato inaugurato, questa mattina, dal ministro per la Salute, Beatrice Lorenzin, il nuovo poliambulatorio della Lilt di Corso Italia: si tratta di uno dei 3 centri d'eccellenza a livello nazionale, il più importante del Sud.

Oltre 400 metri quadri, in cui si potranno seguire i pazienti dalla prevenzione fino a quella del post malattia. "Questo nuovo Poliambulatorio –  ha spiegato il presidente nazionale della LILT e della Provincia, Francesco Schittulli – si inserisce nel  più ampio riassetto della Lega a livello nazionale. Non una scelta casuale, ma abbiamo avvertito l’esigenza di offrire ai cittadini di Terra di Bari servizi sanitari che non sempre si riescono ad ottenere. Abbiamo voluto, accanto all’opera di prevenzione che la Lilt ha come obiettivo primario, colmare un vuoto e dare risposte concrete a problemi di salute. Tutto questo, però, non sarebbe stato possibile senza il prezioso apporto quotidiano, tanto silenzioso quanto ricco di passione, di soci-volontari che operano e credono nella Lilt di Bari”. All'inaugurazione, hanno preso parte anche il sindaco Decaro, oltre a esponenti della Regione, del Parlamento e del mondo sociale cittadino.

"Educare alla salute - ha dichiarato il primo cittadino - alla prevenzione, a stili di vita sani è un’azione fondamentale per il benessere dei cittadini. Chi conosce il calvario delle malattie tumorali sa che la diagnosi precoce è l’unica via per una guarigione completa. Per questo ringrazio tutte le istituzioni, gli enti, i professionisti e i volontari impegnati ogni giorno al fianco dei malati. Sono ancora più contento che il centro aperto si affacci sulla strada, nel quartiere Libertà, perché anche questi piccoli dettagli possono essere importanti per aiutarci a diffondere la cultura della salute e soprattutto la cultura della prevenzione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti