Piazza Moro, aggressione dopo la lite in strada: uomo ferito alla testa

L'episodio giovedì pomeriggio nel tratto tra via Sparano e il piazzale della stazione: un uomo ha riportato lievi escoriazioni alla testa, mentre i due aggressori sono riusciti ad allontanarsi

La zona in cui è avvenuto l'episodio

Prima la lite in strada, tra due cittadini stranieri e un barese. Poi la discussione che degenera e sfocia nell'aggressione ai danni del cittadino italiano, colpito alla testa da uno dei due uomini. E' accaduto nel pomeriggio di giovedì, intorno alle 17, nel tratto tra via Sparano e piazza Moro. 

Gli agenti delle Volanti, subito intervenuti sul posto, hanno trovato l'uomo - un cittadino barese di 47 anni - che tuttavia non avrebbe fornito indicazioni utili all'identificazione dei due aggressori, riusciti nel frattempo ad allontanarsi. Non ancora chiare le ragioni che hanno portato alla lite poi degenerata, così come non è stato individuato l'oggetto utilizzato per l'aggressione, forse una bottiglia, o un sasso. L'uomo ha riportato una escoriazione alla testa, ed è stato medicato sul posto dai sanitari del 118, rifiutando ulteriori cure mediche.
 

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • 7 consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

  • Forno a microonde, quali sono i reali rischi per la salute?

I più letti della settimana

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

Torna su
BariToday è in caricamento