Loseto: perseguita la ex compagna con sms e telefonate di minaccia, arrestato 35enne

Nonostante le denunce della donna, il 35enne continuava a perseguitarla con telefonate e pedinamenti spesso sfociati nell'aggressione fisica. Ieri l'arresto dei carabinieri, dopo l'ennesimo episodio di minaccia

Non si era rassegnato alla fine della relazione durata due anni e continuava a perseguitare l'ex compagna con telefonate ed sms in qualsiasi momento della giornata, pedinamenti e aggressioni fisiche e verbali. Per questa ragione i carabinieri hanno arrestato ieri sera a Loseto un 35enne originario del quartiere Picone.

Avvertiti da una telefonata al 112, i militari sono giunti presso l'abitazione della donna, trovando all'esterno l'uomo che attraverso una serie di sms e telefonate dal tono minaccioso ed offensivo invitava la malcapitata ad uscire di casa.  Controllando il cellulare dell'uomo, poi sottoposto a sequestro, i carabinieri hanno accertato l’effettiva esistenza delle numerose chiamate ed sms inviati nei minuti precedenti. Inoltre, le verifiche svolte hanno permesso di appurare che i comportamenti ossessivi e persecutori si ripetevano ormai dall’inizio di quest’anno, verosimilmente dopo la fine della relazione sentimentale e che da allora si era reso responsabile di continui pedinamenti, aggressioni verbali e fisiche, telefonate ed invio di sms dai contenuti minatori ed offensivi, tali da generare nella vittima, che temeva seriamente per la propria incolumità, forti stati d’ansia, nonostante avesse già denunciato analoghi  episodi.  

Arrestato con l'accusa di atti persecutori, il 35enne è stato condotto nel carcere di Bari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Sangue e lacrime sulle strade del Barese: vittime perlopiù giovanissime, per gli incidenti stradali si muore di più

  • Ramo si spezza per il forte vento e lo investe in pieno: un morto nel Barese

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

Torna su
BariToday è in caricamento