Traffico di droga e armi, 46 condanne per i clan Di Cosola e Stramaglia

Condanne comprese tra i 20 e i 3 anni di reclusione. Alcuni imputati furono arrestati dalla polizia nell'ambito dell'operazione 'Hinterland 2', nel luglio 2014

Sono 46 in tutto le condanne, comprese tra i 20 e i tre anni di reclusione,  emesse dal gup di Bari Roberto Oliveri del Castillo nel processo con rito abbreviato a carico di presunti affiliati ai clan Di Cosola e Stramaglia. Quattro le assoluzioni. Gli imputati, alcuni dei quali arrestati dalla polizia nel blitz "Hinterland II" del luglio 2014, erano accusati a vario titolo di associazione mafiosa, tentato omicidio, traffico e spaccio di droga, porto e detenzione di armi da fuoco e da guerra. 

Sedici imputati sono stati condannati a 20 anni di reclusione. In alcuni casi le pene sono state più alte di quelle chieste dal pm Antimafia Rizzo. Tra le condanne più elevate, quelle a carico di Cosimo Di Cosola, fratello del capoclan Antonio di recente diventato collaboratore di giustizia, e di Michelangelo Stramaglia, figlio del boss ucciso a Valenzano nell'aprile 2009.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Inseguimento in mare, maxi sequestro di marijuana: bloccati due scafisti

    • Incidenti stradali

      Schianto nella notte, auto contro muro: due ragazze in gravi condizioni

    • Sport

      Cittadella-Bari, le pagelle dei galletti: bene Parigini, difesa assonnata

    • Cronaca

      San Valentino a Bari Vecchia: largo Albicocca sarà la 'piazza degli innamorati'

    I più letti della settimana

    • Sparatoria a Japigia, 40enne freddato a colpi di pistola

    • Schianto nella notte, auto contro muro: due ragazze in gravi condizioni

    • Freddato a colpi di pistola in auto: omicidio Barbieri a Japigia, indagini in corso

    • Blitz nella notte, confiscati beni per 8 milioni a imprenditore delle slot machine

    • Torre a Mare, tenta di suicidarsi gettandosi da scogliera: salvata dalla Polizia

    • Aiuto cuoco "manolesta", ruba carne e pesce dal ristorante: nei guai 40enne

    Torna su
    BariToday è in caricamento