giovedì, 24 aprile 15℃

Bitonto, perseguita e maltratta la moglie per anni: in arresto 33enne

L'uomo non accettava la decisione della donna di separarsi. Dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, atti persecutori, rapina e danneggiamento

Redazione20 agosto 2012

Un 33enne di Bitonto è finito ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia, atti persecutori, rapina e danneggiamento. Per anni ha reso impossibile la vita della moglie che ha poi preso la decisione di separarsi. E anche dopo questo evento le cose non sono cambiate. Sono iniziati gli appostamenti, i pedinamenti, le offese e le minacce di ogni tipo, tanto da costringere la donna a modificare le proprie abitudini di vita per timore di incontrare in strada l’uomo.

In alcune circostanze il 33enne si è reso anche responsabile del danneggiamento degli pneumatici dell’auto della vittima e di aver aggredito con un bastone il padre della stessa rapinandolo di 200 euro e del cellulare.

Ora l'incubo è finito. L'uomo è stato arrestato dai Carabinieri della locale Stazione, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Annuncio promozionale

Bitonto
maltrattamenti donne
stalking

Commenti