Maltrattamenti e minacce di morte alla moglie: 40enne in manette

Un pregiudicato arrestato dalla polizia a Corato: la donna, stanca dei soprusi subiti, era stata anche costretta ad abbandonare la casa per rifugiarsi in un luogo protetto con i suoi figli

Avrebbe messo in atto una serie di "condotte vessatorie" nei confronti della moglie, arrivando anche a minacciarla di morte in diverse occasioni. Un 40enne pregiudicato,  sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Corato, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia.

L’uomo, sin dall’inizio della convivenza con sua moglie, avrebbe messo in atto nei confronti della stessa continue condotte vessatorie, minacciandola anche di morte in varie occasioni; le vessazioni finanche durante lo stato di gravidanza della vittima per continuare dopo la nascita dei figli, hanno costretto la donna, stanca dei continui soprusi, ad abbandonare il tetto coniugale coi suoi figli per rifugiarsi in un luogo protetto.

I poliziotti del Commissariato di Corato hanno eseguito il provvedimento dopo aver accertato i fatti, adesso l’uomo è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • 7 consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

  • Animali domestici: le regole da rispettare se vivi in un condominio

I più letti della settimana

  • Battiti Live a Bari, svelato il cast: ecco chi sarà sul palco per il gran finale

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Morta dopo intervento per dimagrire alla Mater Dei, indagati 3 medici: domani l'autopsia

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

Torna su
BariToday è in caricamento