Bari contro la violenza fascista, domani pomeriggio la manifestazione in piazza Libertà

L'appuntamento è per le 18 davanti alla Prefettura. Tra i partecipanti anche il governatore Emiliano. I manifestanti: "Nel paese troppi episodi di squadrismo che non possono essere sottaciuti"

Si terrà domani pomeriggio, a partire dalle 18, in piazza Libertà a Bari, la manifestazione 'Bari contro la violenza fascista', in risposta all'aggressione avvenuta la sera del 21 settembre scorso, in via Eritrea, ad opera di militanti di Casapound ai danni di alcuni attivisti che tornavano da un corteo organizzato dal collettivo 'Mai con Salvini'. Negli scontri sono rimaste ferite due persone, tra cui Antonio Perillo, l'assistente parlamentare dell'eurodeputata di Potere al Popolo, Eleonora Forenza, dopo essere stato aggredito con tirapugni e cinghie. 

Alla manifestazione di domani, prenderanno parte, tra gli altri, il governatore Michele Emiliano e il professor Luciano Canfora. Cgil Puglia e Camera del Lavoro Metropolitana di Bari hanno lanciato un appello alla partecipazione: "Serve una forte risposta democratica che porti domani in piazza tutti i cittadini, le sigle politiche e associative, i rappresentanti delle istituzioni e del mondo dei saperi e della cultura. Occorre schierarsi in maniera netta e decisa contro ogni recrudescenza fascista. Quanto accaduto è gravissimo e richiede una mobilitazione straordinaria

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cgil: "Punire ogni forma di fascismo"

"Nel paese si stanno moltiplicando episodi di aggressioni e violenza squadrista - ha sottolineato il segretario generale Cgil Puglia, Pino Gesmundo - che non possono essere sottaciute e vedere un atteggiamento passivo da parte di tutti, in particolar modo di chi ha ruoli istituzionali. Oggi, alla luce di quanto sta avvenendo, torniamo a chiedere che si applichino integralmente la legge Scelba e Mancino che puniscono ogni forma di fascismo e sciolgono le formazioni che a esso si richiamano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

Torna su
BariToday è in caricamento