Marcialonga Nicolaiana, si rinnova il rito del tuffo a Pane e Pomodoro

Diciassettesima edizione della corsa dalla Basilica di San Nicola fino alla spiaggia più amata dai baresi. Tanta allegria e temerarietà tra sole e acque gelide

L'acqua gelida non ha di certo scoraggiato, anche quest'anno, i 'temerari' della Marcialonga Nicolaiana, la classica corsa di inizio anno giunta alla 17ma edizione: decine di appassionati sono partiti, dopo la bendizione del Priore, dalla Basilica di San Nicola, per terminare il loro percorso con il consueto tuffo sulla spiaggia di Pane e Pomodoro, tra allegria, sorrisi e un po' (si fa per dire) di freddo. Tra i temerari, anche l'assessore comunale all'Ambiente e allo Sport, Pietro Petruzzelli. Nel gruppo di impavidi, anche il gruppo della Scuola Cani Salvataggio Nautico, con i simpatici bagnini a quattro zampe, pronti a vigilare sul nutrito gruppo di partecipanti.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti