Marò, la stampa locale sulla perizia: "Gli spari partiti dai loro fucili"

Da fonti di stampa indiane le prime indiscrezioni sugli esiti della perizia balistica: le armi sequestrate a bordo della Lexie sarebbero compatibili con i proiettili trovati nel corpo dei due pescatori uccisi

Per il momento si tratta soltanto di notizie riportate da alcuni giornali indiani, e non ancora ufficialmente confermate: la perizia balistica avrebbe dimostrato che a fare fuoco contro i pescatori indiani sarebbero state le armi di Latorre e Girone.

Secondo quanto scritto da alcuni giornali locali, infatti, i tecnici che hanno  effettuato la perizia avrebbero confermato che i fucili dei due marò sequestrati a bordo della Lexie sono compatibili con i proiettili trovati nel corpo dei due pescatori uccisi.

Intanto oggi, secondo quanto riportato da un'altra fonte di stampa locale, la Corte Suprema indiana deciderà sul ricorso contro la decisione dell'Alta Corte dello stato di Kerala di bloccare la partenza dell'Enrica Lexie, la nave italiana coinvolta nell'incidente. La partenza della nave, ormeggiata nel porto di Kochi sin dal giorno dell'incidente, era stata in un primo momento autorizzata, e poi bloccata dopo il ricorso dei familiari di uno dei pescatori uccisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxitamponamento a catena sulla Statale 16 a Palese: diversi feriti, traffico in tilt

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Nunzia superstar a New York: le orecchiette di Bari Vecchia conquistano il 'Travel Show'

Torna su
BariToday è in caricamento