Stop a posate e bicchieri di plastica nelle mense scolastiche: "Piccolo grande cambiamento per la città"

La disposizione entrerà in vigore dal prossimo 7 gennaio: si eviterà di utilizzare fino a 600mila bustine plastificate all'anno. Il prossimo passo sarà eliminare le bottigliette di plastica

Da lunedì 7 gennaio nelle mense scolastiche degli istituti comunali di Bari non saranno più adoperati piatti, bicchieri e posate di plastica: dopo una fase di sperimentazione, diventerà operativa la scelta dell'Assessorato alle Politiche educative e giovanili di comune accordo con Ladisa ristorazione, appaltatrice del servizio di refezione scolastica nelle scuole comunali, dopo un confronto sulle modalità d'introduzione del servizio. Stop quindi a 5300 kit giornalieri composti da posate e tovagliolo monouso in singole buste di plastica. Forchette, coltellini e cucchiai saranno a marchio Ecolabel, ovvero smaltiti assieme alla frazione umida di rifiuti. Le posate saranno inoltre sfuse, così da utilizzare durante i pasti solo quelle necessarie. 

A rendere ancora più ecologico il servizio, sarà il trasporto dei pasti, garantito con furgoni elettrici e a metano: “Iniziamo l’anno nuovo con un piccolo grande cambiamento che eviterà l’uso di oltre 600 mila buste di plastica l’anno - commenta soddisfatta l'assessore cittadino all'Istruzione Paola Romano -. Una scelta in linea con quanto stabilito dall’Unione europea, che dal 2021 vieterà l’utilizzo di una serie di oggetti usa e getta non degradabili tra cui piatti, posate e buste. La plastica che produciamo e che immettiamo nell’ambiente è davvero troppa e rischia di soffocare il pianeta, con i mari che presto avranno più plastica che pesci, e il riciclo che da solo non è sufficiente a invertire la rotta.Il prossimo passo sarà quello di eliminare le bottiglie di plastica dalle mense scolastiche: al momento siamo passati dalle bottiglie da 0,5 a quelle da 2 litri, ma a breve le elimineremo del tutto per passare alle brocche d’acqua".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxitamponamento a catena sulla Statale 16 a Palese: diversi feriti, traffico in tilt

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Nunzia superstar a New York: le orecchiette di Bari Vecchia conquistano il 'Travel Show'

  • "Da qui non esci vivo", imprenditore vittima d'estorsione legato e minacciato per una denuncia: arrestato 'U can'

Torna su
BariToday è in caricamento