Emergenza sedi giudiziarie in città, al Palagiustizia il ministro Bonafede: "Situazione grave e urgente"

Il neoguardasigilli ha effettuato un sopralluogo nella struttura di via Nazariantz, da giorni inagibile. All'ingresso anche una protesta dei dipendenti della giustizia

La protesta di un gruppo di lavoratori davanti all'ingresso del Tribunale

"Parleremo dopo questa giornata di sopralluogo. La situazione qui è chiaramente grave è urgente. Quello che voglio dire è che lo Stato è vicino a tutti, dai giudici al personale agli operatori della giustizia": sono le prime parole del Guardasigilli Alfonso Bonafede, in visita questa mattina a Bari per fare il punto sull'emergenza delle sedi giudiziarie cittadine, a cominciare dal Tribunale di via Nazariantz, sgomberato nei giorni scorsi su disposizione del Comune, con la conseguente realizzazione di una 'tendopoli' provvisoria per ospitare le udienze penali di primo grado. Arrivato attorno alle 10.40, il ministro Bonafede, al termine dei sopralluoghi, farà il punto in una conferenza stampa nel primo pomeriggio nella sede della Corte d'Appello. 

Protesta dei lavoratori della giustizia

Nel corso della mattinata vi è stata anche la protesta dei lavoratori della giustizia, davanti all'ingresso del Tribunale: "Siamo in assemblea permanente, spiegano, affinché il ministro conosca le nostre condizioni. Abbiamo bisogno di dire la nostra, siamo in prima linea, ci definiscono fannulloni ma potrebbe caderci un palazzo in testa. A tutt'oggi, nonostante l'allarmismo che c'è siamo nel Palazzo di Giustizia a fornire il nostro servizio ai cittadini. Chiediamo al ministro che ci mettano fuiori e che si trovi una soluzione. Non è possibile che magistrati, i cittadinii, gli avvocati e i tirocinanti sono allontanati e noi no" hanno concluso i manifestanti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Efficienza di spesa e servizi nei capoluoghi, Bari nelle ultime posizioni: è 48esima su 52 città

  • Politica

    Sostegno al candidato leghista da parte dell'assessore Di Gioia, pronta la mozione di sfiducia da sei consiglieri

  • Attualità

    Dalle Tecniche ortopediche al Data Science, l'Università lancia sei nuovi corsi di laurea

  • Attualità

    Scoperta la targa dedicata alla granduchessa di Russia Elizaveta Feodorovna: "Su suo impulso nacque la Chiesa russa di Bari"

I più letti della settimana

  • Pesciolini d'argento in casa: cosa sono e come difendersi

  • Trema la terra nel Nord Barese: scossa di terremoto avvertita anche a Bari, gente in strada

  • Traffico di droga sull'asse Verona-Bari: colpita 'cellula' del clan Di Cosola, 19 arresti

  • Colpo all'alba in via Dante: furto nella gioielleria Gabriella Trizio

  • Terremoto nel Nord Barese, sospesi treni sulla Bari-Foggia. Stop anche al traffico delle Fal

  • Associazione mafiosa, droga, armi: al via processo ai clan Capriati e Diomede-Mercante, 90 imputati

Torna su
BariToday è in caricamento