Modugno, "No all'impianto Ecofuel": la giunta Magrone scrive alla Regione

L'amministrazione comunale: "Mai dato parere favorevole al progetto". Ecologisti sul piede di guerra: "Impianto inutile e dannoso, pronti a dare battaglia"

Il Comune ribadisce il proprio no e scrive alla Regione, gli ecologisti insorgono e annunciano battaglia. E' polemica a Modugno sull’impianto di depolimerizzazione della plastica che Ecofuel Apulia srl intende realizzare nella zona industriale.

Nei giorni scorsi la giunta Magrone ha indirizzato una lettera a Regione Puglia e Comitato tecnico per la Valutazione d’impatto ambientale (VIA) per ribadire il proprio no al progetto, smentendo di aver mai dato l'assenso per la  realizzazione dell'impianto, in cui è previsto si bruci plastica per ricavarne olio combustibile assimilabile a gasolio e a kerosene.  Una precisazione - spiega una nota del Comune - che "è stata necessaria in quanto nei verbali del Comitato Tecnico Regionale (Ctr), riunitosi il 14/01/2014 e il 28/01/2014, è scritto in un inciso che il Comune di Modugno avrebbe dato un non meglio precisato ‘parere favorevole’".

"La realtà è che il nostro Comune non ha dato mai alcun parere favorevole su questa questione", ha precisato l’assessore all'Ambiente Tina Luciano. "Il riferimento nel documento del Comitato è ad un verbale che il Comune di Modugno trasmette ad Ecofuel Apulia e a vari enti per segnalare i pareri favorevoli ottenuti da Ecofuel stessa e da un’altra società su una istanza per la ristrutturazione urbanistica di un lotto nella zona industriale. L’indicazione del ‘parere favorevole’ da parte del comune di Modugno è, dunque, vistosamente sbagliata". "Abbiamo scritto alla Regione - ha aggiunto il sindaco Magrone - chiedendo espressamente che vengano rettificate alcune parti di entrambi i verbali redatti dal Ctr".

E mentre il Comune ribadisce la propria posizione di contrarietà, chiedendo alla Regione un nuovo incontro per poter spiegare le ragioni del proprio no, gli ecologisti modugnesi si dicono pronti a dare battaglia. "Diciamo no all'ennesimo impianto inquinante chimico della Ecofuel - dicono i rappresentanti del Comitato Pro Ambiente - Oltre noi, sono tutti contrari a questo impianto che definiamo inutile e dannoso. Noi non barattiamo la salute in cambio del profitto". Il Comitato Pro Ambiente ha chiesto inoltre alla giunta Magrone la convocazione di un consiglio monotematico sulla questione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Tenta di attraversare con le sbarre in chiusura, auto resta bloccata al passaggio a livello

  • "Da qui non esci vivo", imprenditore vittima d'estorsione legato e minacciato per una denuncia: arrestato 'U can'

Torna su
BariToday è in caricamento