Morta dopo intervento per dimagrire alla Mater Dei, indagati 3 medici: domani l'autopsia

Per Alessandro Besozzi, Maria Grazia Sederino e Fabio Porcelli l'accusa ipotizzata è di omicidio colposo. Le indagini sono coordinate dal pm Grazia Errede

Immagine di repertorio

Tre medici della clinica Mater Dei di Bari sono indagati dalla Procura del capoluogo pugliese nell'ambito dell'inchiesta per la morte di Annalisa Zizza, la 35enne mamma originaria di Ostuni deceduta lo scorso 18 luglio a seguito di un intervento di bendaggio gastrico per dimagrire. Per Alessandro Besozzi, Maria Grazia Sederino e Fabio Porcelli l'accusa ipotizzata è di omicidio colposo. Le indagini sono coordinate dal pm Grazia Errede.

Lunedì l'autopsia

Nella giornata di lunedì 22 si svolgerà l'autopsia sul corpo della 35enne: gli esami saranno svolti dal medico legale Antonio De Donno, dall'anestesista Enrico Lauta e dal chirurgo Antonio Margari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Tenta di attraversare con le sbarre in chiusura, auto resta bloccata al passaggio a livello

  • "Da qui non esci vivo", imprenditore vittima d'estorsione legato e minacciato per una denuncia: arrestato 'U can'

Torna su
BariToday è in caricamento