Colpito da improvviso malore, muore il comandante della Polizia Locale Nicola Marzulli

Tornato alla guida del corpo nel 2016, aveva 65 anni. Si sarebbe sentito male mentre si trovava nella sua abitazione

E' scomparso improvvisamente, all'età di 65 anni, il comandante della Polizia locale di Bari, Nicola Marzulli. A stroncarlo un malore, che lo ha colpito mentre si trovava nella sua abitazione. Inutili i soccorsi dei sanitari del 118, che hanno tentato di rianimarlo. Marzulli sarebbe andato in pensione a dicembre prossimo.

Il ricordo commosso del sindaco: "Esempio per le Istituzioni"

La carriera e il ritorno alla guida dei vigili

Nicola Marzulli era tornato alla guida della Polizia Locale di Bari, nominato dal sindaco Antonio Decaro, il 2 gennaio 2016. Era già stato al comando dei vigili urbani baresi dal 1999 al 2005, su nomina del primo cittadino Simeone Di Cagno Abbrescia. Aveva ricoperto lo stesso incarico anche in precedenza ad Alberobello, e successivamente a Taranto. Al Comune di Bari aveva fatto ritorno nel 2006, come dirigente della Ripartizione Sviluppo Economico del Comune di Bari. Nel 2017, in occasione della festa di San Sebastiano, patrono della polizia locale, il sindaco Decaro gli aveva conferito i gradi di generale. Lo stesso Decaro, nel 2015, lo aveva voluto alla presidenza dell'Amtab, in un momento delicato per l'azienda, tra inchieste giudiziarie e conti da risanare. "Essere prossimi al cittadino è un nostro dovere", aveva detto Marzulli nel suo discorso di insediamento, nel 2016, sottolineando l'importanza del "lavoro di squadra", per arrivare "al raggiungimento del nostro unico obiettivo: la sicurezza dei nostri concittadini e la legalità nel nostro territorio". E in tanti casi Marzulli aveva scelto la linea dura nella lotta all'illegalità, dall'abusivismo alle infrazioni alla guida, sempre in prima linea, pronto a garantire la sua presenza e a ribadire il necessario rispetto delle regole. Una vita dedicata alla divisa, quella di Marzulli, che considerava il Corpo della Polizia municipale come una "famiglia", "a cui ho dato molto della mia vita professionale e umana ma da cui ho ricevuto miriadi di gratificazioni e onori".

Il cordoglio sui social

La notizia dell'improvvisa scomparsa di Marzulli ha fortemente colpito la comunità barese. In tanti, sui social, hanno voluto esprimere un pensiero per il comandante: "un uomo d'altri tempi", "una grave perdita per la città". "Onore a te grande comandante", ha scritto l'ex sindaco Simeone Di Cagno Abbrescia, che per primo lo volle alla guida della polizia locale di Bari.

I funerali del generale si svolgeranno domani pomeriggio, alle 15.30, nella Basilica di San Nicola, mentre la Camera ardente è stata allestita presso il Comando della Polizia municipale a Japigia.

Alla famiglia del comandante Marzulli le condoglianze della nostra redazione.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Pitbull senza guinzaglio semina il panico in pizzeria: si avventa contro cagnolino e lo uccide

  • Un nuovo McDonald's a Bari: al via le selezioni online per il personale, 80 posti disponibili

  • Sparatoria tra la folla nel centro storico di Bitritto: feriti un passante e un pregiudicato

  • Incidente in Tangenziale all'altezza di Santa Fara: traffico in tilt e code per chilometri

  • Pistola in pugno, assaltano negozio e fuggono con l'incasso di mille euro: padre e figlio in manette a Corato

Torna su
BariToday è in caricamento