La scomparsa del comandante Nicola Marzulli, le reazioni della politica cittadina: "Servitore integerrimo di Bari"

Gli esponenti di ogni schieramento tributano un omaggio al generale improvvisamente deceduto oggi: "Fino alla fine al servizio della comunità"

La notizia della morte improvvisa del comandante della Polizia Locale di Bari, Nicola Marzulli, ha rapidamente fatto il giro dei palazzi istituzionali, tra cordoglio, commozione e manifestazioni di gratitudine per il lavoro svolto dal generale in questi anni espresse anche attraverso i social network . L'ex sindaco Simeone Di Cagno Abbrescia lo ha voluto ricordare con una foto nella quale sorreggono insieme il quadro di San Nicola durante una sagra di maggio durante il suo mandato, che, tra il '99 e il 2004, ha coinciso con il primo comando del corpo barese da parte di Marzulli. Per il senatore Luigi D'Ambrosio Lettieri "se ne va l'amico di sempre, conosciuto più di trent'anni fa, a cui non pensavo di dover dire addio e farlo è veramente difficile. Bari perde una persona di grande spessore umano e professoionale che ha sempre indossato la divisa della Polizia municipale con onore e profondo orgoglio".

Commozione anche dai consiglieri comunali di centrodestra, Fabio Romito, Michele Picaro e Irma Melini che sottolineano la competenza e l'integrità del comandante tributando un omaggio "a un uomo che ha servito con amore e dedizione" Bari. Per Fabio Losito (Pd) Marzulli "è stato fino alla fine al servizio della nostra comunità. Lavoratore infaticabile, severo, integerrimo. Un improvviso velo di tristezza è calato sull’intera città".

"L’improvvisa scomparsa di Nicola Marzulli mi addolora profondamente - scrive il presidente della Regione Emiliano in una nota - Perdiamo un punto di riferimento della città di Bari, un servitore dello Stato, un uomo che con abnegazione ha sempre svolto il suo lavoro per il bene della comunità. Dietro la sua immagine rigorosa e sempre professionale c’era un uomo di grande gentilezza e umanità. Qualità che oggi fanno avvertire la sua perdita come incolmabile. Alla famiglia, ai collaboratori, e a tutti coloro che gli hanno voluto bene giunga la mia vicinanza".

“Purtroppo vengono a mancare - spiega il segretario regionale del Pd, Marco Lacarra - sempre le persone di cui abbiamo più bisogno e Nicola Marzulli, il nostro comandante della Polizia Municipale, era una di queste. Mancherà a me, a noi tutti e a Bari, una figura come la sua, un uomo integerrimo, un barese che amava i baresi, un militare dai principi indissolubili. Abbiamo perso un pezzo importante delle nostre istituzioni, uno di quelli sul quale la città poteva fare affidamento, al di là della divisa che indossava, anche se tutti vogliamo ricordarlo così, con i suoi gradi sulla giacca e il cappello bianco”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Immortalato dalle telecamere mentre danneggia la tomba del generale Marzulli: preso 58enne

  • Cronaca

    Allarme bomba nel Castello di Conversano, evacuati turisti e operatori: sul posto gli artificieri, verifiche in corso

  • Cronaca

    Tre tende per le udienze, volontari della Protezione Civile in azione nel Tribunale di via Nazariantz

  • Cronaca

    Pescava ricci di mare nonostante i i divieti: multa salata per un biscegliese ad Ancona

I più letti della settimana

  • A bordo della Ferrari si scontra con un furgone: incidente mortale a Palo del Colle

  • Apriva la cassaforte per rubare migliaia di euro d'incasso: preso ragioniere di una nota sala ricevimenti del Barese

  • Parcheggio con 200 posti auto e nuova illuminazione: a fine giugno al via i lavori a San Giorgio

  • FC Bari, c'è la sentenza del Tribunale federale: confermati i due punti di penalizzazione

  • Immortalato dalle telecamere mentre danneggia la tomba del generale Marzulli: preso 58enne

  • Lotta agli 'sporcaccioni', oltre 300 incastrati dalle fototrappole: "Multe anche per chi porta i rifiuti a Bari dai paesi limitrofi"

Torna su
BariToday è in caricamento