homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Mozziconi e chewing gum per terra, multe fino 300 euro per gli 'sporcaccioni'

Salate le sanzioni previste dal 'collegato ambientale' alla legge di stabilità 2016, che dovrà essere recepito da tutti i Comuni. Allo stesso tempo, l'amministrazione ha previsto la distribuzione di cinquemila posacenere tascabili e l'acquisto di nuovi cestini portarifiuti

Tolleranza zero per chi non rispetta l'ambiente, con multe fino a trecento euro per chi getta  in strada mozziconi di sigarette, chewing gum, fazzolettini e scontrini. E' quanto previsto dal collegato ambientale della legge di stabilità 2016 approvato a dicembre, che in tempi brevi dovrà essere recepito e applicato da tutti i Comuni italiani. Una sorta di 'agenda verde' del Paese per rendere i cittadini più 'eco-friendly' sensibilizzandoli al rispetto dell'Ambiente.

In particolare, sono previste multe da 30 a 150 euro per l'abbandono dei rifiuti di piccole dimensioni, dal chewing gum al fazzolettino. Le sanzioni raddoppiano per mozziconi di sigaro o sigaretta gettati per terra. Allo stesso tempo, però, i Comuni sono tenuti a dotare strade, parchi e luoghi d'aggregazione di appositi raccoglitori.

E così il Comune di Bari ha già annunciato l'arrivo di cinquemila posacenere portatili da distribuire in locali e luoghi particolarmente frequentati, mentre Amiu installerà un centinaio di nuovi cestini portarifiuti muniti di portacicche.  Un'altra novità è rappresentata dal ritorno del 'vuoto a rendere' per i locali, per il quale Amiu sta già avviando i contatti con gli operatori interessati.

Intanto prosegue anche la battaglia dell'amministrazione per il rispetto delle regole relative al conferimento dei rifiuti (nello scorso weekend le multe sono state 26), e contro il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti ingombranti, con il sindaco Decaro che si dice anche pronto a sospendere il servizio di ritiro gratuito effettuato dall'Amiu
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Ucciso in strada a Carbonara: presi i presunti autori dell'omicidio Genchi

    • Cronaca

      Coldiretti in piazza per "difendere" il grano: trattori e manifestanti sul Lungomare

    • Economia

      Ex Om verso la riconversione, a Modugno incontro con gli investitori

    • Cronaca

      Japigia, gru arrugginita a due passi dalle case. Il M5S: "Da anni lì: è pericolosa"

    I più letti della settimana

    • Monopoli, auto si ribalta sulla statale: muore donna, ferita la figlia

    • Meteo: tregua dal caldo, arrivano i temporali

    • Omicidio Nicola Lorusso, 3 arresti nel clan Campanale: "Il padre del boss ucciso per vendetta dal gruppo rivale"

    • La magia di 'Bari bianca' sul lungomare, a cena insieme davanti alla Fiera

    • Omicidio Nicola Lorusso, blitz della Polizia: i nomi degli arrestati

    • Telelaser, 270 multe in quindici giorni. Dal Comune un bando per progetti sulla sicurezza stradale

    Torna su
    BariToday è in caricamento