Fototrappole incastrano sporcaccioni, fioccano le multe: "Decine di incivili dalle città vicine gettano rifiuti a Bari"

Decine di sanzioni in una settimana grazie ai controlli della Polizia Locale: ben 34 contravvenzioni per chi, provenendo dalle località limitrofe, ha gettato l'immondizia a San Giorgio

Quarantuno incivili multati in una settimana per aver buttato la spazzatura per le strade di Bari e altri 34 'furbetti' provenienti da altre città dllimitrofe, pizzicati a lasciare buste con rifiuti a San Giorgio: è il bilancio dei controlli effettuati dalla Polizia Locale che ha posizionato numerose fototrappole in varie zone del capoluogo, pizzicando così gli incivili che non differenziano e sporcano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancor più grave il gesto di chi viene da fuori Bari per gettare rifiuti in città: "In questo caso  - spiega l'assessore cittadino all'Ambiente, Pietro Petruzelli - si tratta di furbetti dei paesi vicini che vengono qui a buttare la spazzatura rappresentando così un ulteriore costo per tutti noi. Il porta a porta è una delle più grandi rivoluzioni culturali della nostra città. E non saranno certo alcuni incivili a farci desistere o cambiare idea. La strada è quella giusta e tra qualche tempo sarà il turno del San Paolo. Obiettivo - conclude l'assessore - è far raggiungere alla città di Bari a fine 2018 il 46% della differenziate per non incorrere nell’ecotassa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • Tragedia a Bari: scende per ritirare la frutta, cade a terra e muore. "La versione dell'infarto non convince i figli"

  • Mascherine stampate in 3D con filtro intercambiabile, il progetto parla barese: "Stiamo partendo con la produzione"

Torna su
BariToday è in caricamento