Carrassi: nasconde pistole e giubbotti antiproiettile in azienda, arrestato dipendente

In manette un 37enne, dipendente di un'azienda di videogiochi. Le armi, scoperte dai carabinieri, erano nascoste in un'intercapedine adiacente agli uffici della ditta

Due pistole, munizioni e tre giubbotti antiproiettile: tutto nascosto in un'intercapedine adiacente agli uffici di un'azienda di videogiochi, al quartiere Carrassi. A finire in manette con l'accusa di detenzione illegale di armi e munizioni e ricettazione, scoperto dai carabinieri, un dipendente della ditta, il 37enne A.S.

In particolare, in seguito ad una perquisizione compiuta con l'ausilio delle unità cinofile del Nucleo Carabinieri di Modugno, i carabinieri hanno rinvenuto un revolver 'Sturm Ruger' calibro 357 magnum con cinque cartucce, rubato in un’abitazione a Bari nel 1999 e di una pistola 'Astra 7000' calibro 22 con quattro, rubata in provincia di Foggia nel 2002. Le armi, in buono stato di conservazione saranno sottoposte a rilievi da parte della Sezione investigazioni scientifiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, terribile tragedia nel Barese: uomo investito e ucciso mentre stava tornando a casa

  • Maltempo in arrivo e allerta arancione sul Barese: scuole chiuse in alcuni Comuni

  • Crollano calcinacci dal cavalcavia della SS16, danni alle auto: tratto chiuso al traffico

  • Lotta ai tumori, il cioccolato 'nero' è un alleato della prevenzione. Ricercatore di Bari: "20 grammi ogni due giorni"

  • Attimi di tensione in una scuola, papà entra e schiaffeggia 14enne: "Lascia stare mio figlio"

  • Famiglia pugliese beffata in un bar di Roma: 120 euro per quattro panini e quattro bibite perché "vicini al Vaticano"

Torna su
BariToday è in caricamento