Naufragio Costa Concordia, anche un pugliese tra i membri dell'equipaggio

Anche un marittimo pugliese nell'equipaggio della nave della Costa Crociere naufragata la notte scorsa in Toscana, al largo dell'Isola del Giglio. "Molte scene di panico e pianti, noi abbiamo cercato di fare del nostro meglio"

C'era anche un ragazzo pugliese tra i membri dell'equipaggio della nave da crociera Costa Concordia, naufrata la notte scorsa in Toscana, al largo dell'Isola del Giglio. Una tragedia che al momento conta 3 morti e 54 dispersi, e le cui cause restano ancora tutte da accertare.

"Ero in cabina - racconta il ragazzo raggiunto telefonicamente dall'Ansa - quando è accaduto l'incidente. Non mi sono accorto di nulla finché non si è verificato un black out. Si è messo in funzione il generatore autonomo. E' stato lanciato l'allarme". Al giovane marittimo e ai suoi colleghi il compito di aiutare a mettersi in salvo gli oltre 3.000 passeggeri a bordo della nave, molti dei quali, una volta in salvo, avrebbero proprio denunciato una cattiva organizzazione delle operazioni di soccorso.

E proprio al giovane pugliese è spettato il compito di guidare una scialuppa con a bordo 150 persone. "Tra di loro - racconta - c'erano molti bambini che sembrava quasi non si stessero rendendo conto di quanto stava accadendo. Molte scene di panico e pianti, invece, le ho notate tra le ragazze". "Noi - prosegue - abbiamo cercato di fare del nostro meglio per mettere tutti in salvo e senza allarmare gli ospiti. Ognuno aveva un suo compito secondo le procedure di evacuazione della nave".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora resta da chiarire perchè la nave sia finita contro gli scogli, se si sia trattato di un guasto tecnico alle apparecchiature o piuttosto di un errore umano. Intanto la Procura di Grosseto che ha ascoltato i membri dell'equipaggio per cercare di far luce sulla vicenda, in serata ha posto in stato di fermo il comandante della nave, Francesco Schettino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Il sindaco Antonio Decaro ospite da Mara Venier a Domenica In: "A Bari solo 56 contagiati. Pugliesi bravissimi nella fase 1"

  • L'estate non decolla su Bari e provincia: in arrivo forti raffiche di vento, nuova allerta meteo

Torna su
BariToday è in caricamento