Bimba nata morta dopo "litigio" tra medici: la Asl risarcisce i genitori con 440mila euro

La vicenda risale ad aprile del 2016: la piccola sarebbe deceduta al 'Di Venere' per un ritardo dovuto a malintesi riguardanti la sala da adoperare per il parto cesareo

Sono stati risarciti con 440mila euro dall'Asl di Bari i genitori della bambina nata morta ad aprile del 2016 all'ospedale Di Venere di Carbonara: l'episodio coinvolse una coppia di genitori molfettesi che sarebbe stata vittima di una serie di malintesi riguardanti le sale da utilizzare per effettuare il parto. Il cesareo, con la sala parto occupata, sarebbe stato dirottato quindi nella sala operatoria principale ma, per via di un improvviso intervento su un'appendicite, il tutto avvenne qualche ora dopo. La piccola venne alla luce senza vita. La Asl ha quindi provveduto al risarcimento.

Potrebbe interessarti

  • Abitano tra le vostre lenzuola, lo sapevate? Sono gli acari della polvere

  • Puntura di medusa: cosa fare e...cosa non fare

  • Come pulire il vetro del forno: i consigli per eliminare lo sporco ostinato

  • Piscine all'aperto a Bari e dintorni: quali e dove sono

I più letti della settimana

  • Moto prende fuoco dopo l'impatto con un'auto: giovane centauro muore sulla Statale 16

  • Schianto in Tangenziale, almeno un ferito: auto si ribalta, coinvolto pulmino. Traffico in tilt e rallentamenti

  • "Mio figlio pestato in spiaggia", l'appello di un papà sui social: "Chi sa qualcosa ci aiuti"

  • Giornata da incubo sulla statale 16: auto fuori strada in direzione nord

  • Morto dopo scontro auto-moto sulla statale 16, sui social il dolore per Fabio: "Eri speciale, ora sei il nostro angelo"

  • Molesta ragazzina sulla spiaggia di Pane e Pomodoro: giovane fermato dalla polizia

Torna su
BariToday è in caricamento