Occhiali da sole contraffatti dall'Albania, maxi sequestro al porto

Il carico composto da 90mila articoli era destinato ad un imprenditore cinese operante nella provincia di Roma. 1 milione e 800mila euro il valore stimato della merce, sequestrata dalla Finanza

Un carico di circa 90mila paia di occhiali da sole contraffatti, proveniente dall'Albania e destinato ad un imprenditore cinese della provincia di Roma, è stato sequestrato dagli uomini della Guardia di Finanza nel porto di Bari.

LA MERCE CONTRAFFATTA - Gli articoli sono stati sequestrati in quanto non conformi alla normativa europea sulla sicurezza dei prodotti. Alcuni di essi riportavano il marchio falsificato di una nota griffe italiana, mentre altri recavano la scritta non veritiera "made in Italy". La merce, del valore complessivo di oltre 1 milione e 800mila euro era tutta destinata ad un imprenditore cinese operante nella provincia di Roma, che è stato denunciato all'autorità giudiziaria per commercializzazione di prodotti con marchio contraffatto.

I PERICOLI PER I CONSUMATORI - Oltre al danno economico provocato alle aziende detentrici dei veri marchi, la vendita dei prodotti avrebbre potuto avere conseguenze negative anche per la salute dei lavoratori, considerando la materia prima di bassa qualità che avrebbe potuto provocare danni alla vista o reazioni allergiche. Dal punto di vista del valore della merce sequestrata, si tratta di una delle operazioni più grosse eseguite quest'anno dalla Guardia di Finanza di Bari in materia di contraffazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Immobili, imprese e pizzerie a Santo Spirito e Bitonto: confiscati beni a pregiudicato

Torna su
BariToday è in caricamento