Odontoiatria, studentessa denuncia mobbing: "Bocciata perchè non consenziente"

Un professore influente avrebbe fermato la sua carriera universitaria perchè da lei rifiutato. La storia della giovane della provincia barese è finita in procura

Il Policlinico di Bari

La clinica universitaria di Odontoiatria continua ad essere sotto i riflettori. Dopo gli arresti del mese scorso, per la presunta truffa dell’accesso ai corsi di laurea, spunta fuori anche l’ipotesi di mobbing ai danni di una studentessa. A darne notizia il Corriere del Mezzoggiorno.

Secondo il giornale la ragazza, sarebbe stata ostacolata nel suo percorso di studi da un docente medico che l'avrebbe fatta bocciare agli esami per vendicarsi. La ragazza, infatti, avrebbe rifiutato le sue continue avance. La storia della studentessa, fuoricorso a causa delle disavventure vissute, è finita in procura.

Prima di fare denuncia la giovane ha avuto anche un colloquio con un delegato del rettore al quale avrebbe raccontato la triste vicende. Dall'incontro è emerso che il docente chiamato in causa avrebbe anche chiuso la ragazza in una stanza e tentato di violentarla.

Un'altra volta l'uomo l’avrebbe raggiunta addirittura in casa. Ora toccherà alla procura dimostrare che il racconto deella ragazza e veritiero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

  • Genitori ricoverati per coronavirus, due adolescenti in quarantena soli a casa: l'aiuto di Carabinieri, parenti, amici e Comune

Torna su
BariToday è in caricamento